Massimo Cerri, direttore sportivo dell'Alessandria, ha parlato a Radio Punto Nuovo su Michele Marconi, attaccante del Sudtirol molto vicino all'Avellino, che le scorse annate ha avuto all'Alessandria. 
Queste le sue parole: "Voglio fare una precisazione, perché la trattativa per la cessione di Marconi al Sudtirol non l'ho fatta direttamente io. Ma di Marconi posso parlare bene degli anni precedenti, in particolare ci fece vincere la Coppa Italia di Serie C, con una tripletta in finale con la Viterbese. E' un attaccante di categoria, non solo in Serie C, ma anche in B ha segnato gol a raffica, ricordando quanto fatto al Pisa con mister D'Angelo, quando per mesi è stato capocannoniere in B. Io penso che l'Avellino possa mettere un tassello fondamentale in organico, un elemento di spessore per la categoria". 
Sul passato: "Michele ha vissuto con noi l'anno della B, prima la squalifica delle 10 giornate, poi gli fu tolta, poi la corte di appello gliele diede di nuovo. In Serie C ha tutto per poter determinare, fare gol e far gol anche agli altri. E' fortissimo di testa, attacca bene lo spazio, fa salire la squadra.

Quasi sempre vince il duello aereo, quindi anche quando una squadra lancia lungo può essere un fattore per una spizzata che possa far inserire un compagno e far salire la squadra". 
Cosa può dare a Rastelli: "Con Massimo ho un'amicizia che dura dal Piacenza, all'epoca faceva coppia con Simone Inzaghi, con Stroppa e Vierchowod allenata da Materazzi. Ovvio che Marconi può far bene per questo Avellino, ma non basta. Quest'anno sarà importante magari per portare l'Avellino nella miglior posizione possibile, poi l'anno prossimo, magari aggiungere 3-4 elementi per puntare alla promozione in B, che Avellino meriterebbe". 
Sull'Avellino: "E' una piazza difficile, perché si vogliono risultati subito, capisco che si vuole la B almeno, ma bisogna avere pazienza. Il consiglio che posso dare è avere pazienza, aiutare la squadra e la società, perchè Avellino ha tutto per tornare a giocare almeno in Serie B, ma bisogna che tutti remino dalla stessa parte". 
Ancora su Marconi: "Ripeto, può far fare un salto di qualità a questa squadra, ma non basta lui per andare in B. Benissimo il suo acquisto, ma bisogna costruirgli intorno tutta una squadra, compatta, per poter puntare alla B l'anno prossimo". 

Sezione: News / Data: Mer 25 gennaio 2023 alle 14:45
Autore: Marco Costanza
vedi letture
Print