Pietro Bianco, mental coach dell'Avellino, a Zona Verde analizza i casi Illanes e Murano dal punto di vista psicologico: "Illanes è stato squalificato, poi durante gli allenamenti non ci ha messo al giusta applicazione e il tecnico ha fatto le sue scelte. I due centrali Moretti e Auriletto avevano anche fatto bene e lui doveva dimostrare di poter fare meglio, Moretti si applica molto, è sensibile, è un bravo studente anche dotato e secondo me presto lo vedremo in serie A.

Murano ha invece un blocco, sconta la sua storia, è arrivato qui con grandi aspettative, doveva fare la differenza, era partito bene ma ha avuto una serie di incidenti di percorso, inserito in un sistema di gioco congeniale, gli pesava quella responsabilità, sa che ha deluso la piazza, gli è pesato il gol sbagliato contro il Foggia nei playoff e ha strutturato una insicurezza per quanto riguarda le sue prestazioni".

Sezione: News / Data: Mar 22 novembre 2022 alle 13:52
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
vedi letture
Print