Basket - Cremona espugna Avellino per la sua prima volta nella storia: 62-70 il finale

27.01.2019 18:30 di Alfonso Marrazzo   Vedi letture
Basket - Cremona espugna Avellino per la sua prima volta nella storia: 62-70 il finale

Avellino che deve rialzarsi dopo le tre sconfitte di fila tra campionato e Champions e per riscattare il ko dell'andata in Lombardia. Vucinic con qualche scelta in più vuole blindare la seconda piazza. Si rivede Green, ci sarà il debutto per Silins, mentre out Spizzichini.

Filloy, Sykes, Green, D'Ercole e Young i cinque scelti da Nenad Vucinic.

Primo quarto - Subito due canestri da una parte e dall'altra con Young per i lupi e Mathiang per i lombardi. Primo minuto di fuoco, poi un minuto di digiuno. Al 3' Cremona passa con Ricci (2-4). Green per Avellino chiude un gioco da tre dalla lunetta riportando avanti i lupi. Non tarda ad arrivare la replica di Mathiang (5-6 al 6'). Prima tripla per i lupi targata Sykes. Green chiude il cinque a zero di brek. Timeout Sacchetti. Dal minuto subito a referto i lombardi con Stojanovic. All'8' debutto per Silins, mentre N'Diaye inchioda (13-11 al 9'). Tripla per Sykes, due per Saunders. Avellino conduce al 10' per 19-15.

Secondo quarto - Tripla di Aldrige. Avellino è in difficoltà e dopo oltre due minuti senza andare a bersaglio Vucinic chiama il minuto per parlare con i ragazzi. Il minuto non porta bene ai lupi che subiscono un altro parziale aperto cremonese con il solito Mathiang e Demps. Green spezza l'emoraggia dei lupi che sono sotto (22-25 al 16'). Ancora Green per i lupi, ancora Mathiang per la Vanoli. Partita che si accende con Sykes e Demps da una parte all'altra. Avellino resta in scia con un parzialino di quattro a zero sempre con Sykes e Green (31-32 al 19'). Un canestro di Green chiude il primo tempo. Cremona conduce 34-36.

Terzo quarto - Subito Mathiang che giganteggia nel pitturato. Nonostante un altro approccio soft. Sykes trova due punti pesanti. Stojanovic fa il bello ed il cattivo tempo e trova quattro punti di fila dopo un antisportivo di D'Ercole e due punti con i liberi. Massimo vantaggio lombardo (37-45 al 24'). Timeout per i lupi. Finalemente Green, poi Cremona che domina trova altri punti preziosi con Saunders. Nel finale del terzo periodo, i lupi cercano di aggrapparsi a Sykes per riaprire la partita. Al 29' altro fallo antisportivo fischiato a N'Diaye (43-52 al 29'). Si fa dura per i lupi dopo altri tre liberi per la Vanoli. 46-56 al 30'.

Ultimo quarto - Subito Green per i lupi. Avellino con un sussulto di orgoglio piazza il brek di cinque a zero con Green e la bomba di Filloy. Cremona si perde in attacco, i lupi sospinti dal DelMauro sbagliano con Sykes la tripla dell'eventuale pareggio (53-56 al 34'). Il digiuno della Vanoli lo spezza Demps dalla lunetta. Ancora Sykes prova ad avvicinare i lupi dopo un libero realizzato (55-58 al 36'). Ultimi minuti da vivere. Stojanovic da una parte, ancora Sykes dall'altra. Avellino ad un solo possesso. L'ex Diener gela il DelMauro con una tripla e timeout per Vucinic. Magia di Sykes, magia di Diener. Ad un minuto dal termine i lupi sono sotto (60-66). Minuto per Vucinic. Demps chiude i giochi. Cremona espugna per la prima volta Avellino. Lombardi che vincono con il finale di 62-70.