La ultra-settantennale storia della Scandone Avellino rischia di essere arrivata al capolinea.

Secondo quanto riferisce Anthony Acconcia, amministratore dell'Air spa (uno dei tanti creditori della società di pallacanestro), in un'intervista rilasciata a Il Ciriaco, il 25 marzo è fissata l'udienza per l'istanza di fallimento presentata da un altro creditore della Scandone: "Ieri mattina ho scoperto che c’è stata un’istanza di fallimento avanzata da un altro creditore: è stata già fissata l’udienza (il 25 marzo, ndr). Presentammo il precetto a suo tempo, ho avuto mandato di fare atti consequenziali per pignorare: se ci dovessero essere dichiarazioni negative da parte di possibili creditori valuteremo anche l’istanza di fallimento, ma potremmo arrivare in coda perché, come detto, ne è stata già avanzata un’altra“.

Sezione: Basket / Data: Sab 06 marzo 2021 alle 11:36
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print