basket

Scandone, ko in gara 2: la Virtus piega 74 a 58 i lupi

Scandone, ko in gara 2: la Virtus piega 74 a 58 i lupi

La sconfitta in gara uno pesa in casa Scandone. I kupi al Pala Errico si giocano una fetta di salvezza in gara 2. Pozzuoli e Scandone iniziano con le polveri bganate. Gaye, Savoldelli e Cecchett5, a referto per la...

Alfonso Marrazzo

La sconfitta in gara uno pesa in casa Scandone. I kupi al Pala Errico si giocano una fetta di salvezza in gara 2.

Pozzuoli e Scandone iniziano con le polveri bganate. Gaye, Savoldelli e Cecchett5, a referto per la Virtus, dall'altra ci sono gli otto punti di fila di Marra, tra l'altro molto ispirato da tre punt, 6-8 al 4'. Si sblocca anche Sousa per Avellino, mentre dall’altra parte Pozzuoli trova 5 punti di fila con Gaye e Bal5c 11-10. Per Marra arriva un uno su due dalla lunetta mentre nel finale el quarto, arriva il primo tentativo di fuga per la Virtus che conduce 16-11 all'8'. La Scandone reagisce con Sousa, ma Pozzuoli da oltre l'arco è spietata c6n Savoldelli è,'19-13. La Scandone reagisce con una tripla di capitan Riccio ed il primo quarto si chiude sul 21-16.

Primo minuto senza canestri per i roster. Apre le danze Costa, ma dall’altra parte Gaye e Mavric firmano un parziale di 6 a 0 che costringe coach Robustelli a chiamare time out (27 a 18 al 13'). Al rientro in campo Mavric segna il libero aggiuntivo e porta a 10 i punti di vantaggio. Avellino si aggrappa a Sousa ma non basta. Gaye e Mavirc, ex di turno allungano sul 40 a 22 al 16esimo. Secondo timeout per Robustelli in tre minuti. Sembra il dejavù di gara 1, Marra firma un brek di 4 a 0, Gentile chiama timeout. Nel finale Gaye si scatena. All'intervallo lungo è 47 a 32.

Anche nel terzo quarto è Pozzuoli a fare la gara, allunga la striscia vincente con Cecchetti, Balic e Gaye portandondosi addirittura sul più 20, 52-32. Avellino, dal canto suo, non trova la strada del canestro per ben tre minuti. Sul canestro del meno 22 firmato Balic, coach Robustelli chiama la sospensione (54-32) al 23'. La partita sembra davvero non aver nulla da dire, la testa della Scandone non c’è più, 57-33. Per i lupi,nè Ani a tirar fuori la grinta e orgoglio, cinque punti consecutivi dell'ala riportano la Scandone sotto di 20, è 59-39. Si va all'ultimo riposo sul 62-46.

Ani apre il quarto per la Scandone, Savoldelli risponde da tre punti, 65-48. Pozzuoli, complice un fallo tecnico fischiaton alla panchina irpina, torna a più 18, 66-48. La tripla di Marra porta alla Scandone a meno 15, (70-55) al 36'.La partita non ha più nulla da dire e si chiude per 74-58 per la Virtus Pozzuoli.