Terza Categoria - Il Real Montoro fa il bilancio della stagione

23.06.2019 17:00 di Alfonso Marrazzo   Vedi letture
Terza Categoria - Il Real Montoro fa il bilancio della stagione

Tempo di bilanci in Terza Categoria, tempo di bilanci in casa Real Montoro dove patron Vitale ringrazia tutti, dallo staff tecnico a quello dirigenziale. Peccato non aver raggiunto i playoff dopo un girone di ritorno esaltante, la squadra montorese punterà ai vertici della classifica anche nella prossima stagione: “Volevo ringraziare tutta la squadra per l’anno passato assieme. Peccato npn aver centrato i playoff, sarebbe stata la ciliegina sulla torta. Grazie a Aniello Tommaso, Guido, Vincenzo, Raffaele D’Agostino he hanno avuto l’idea di progettare questa squadra. Mi sono divertito io in primis, ora testa alle vacanze”. Anche il mister del club montorese Massimo Rega dice la sua sulla stagione appena terminata: “Sono stato orgoglioso di allenare una squadra composta da veri uomini. C’è rammarico per non aver raggiunto i playoff, mi scuso anche se con qualcuno a tratti sono stato poco delicato, ma il tuto è stato fatto per il bene del gruppo”. A Montoro c’è la consapevolezza che è stato costruito qualcosa di importante, il rapporto umano va al di là del campo da gioco. Il direttore Santoro sottolinea questo ed un altro aspetto: “Fuori dal campo siamo un gruppo spettacolare, anche a campionato finito ci stiamo divertendo. Voglio sottolineare che come club Real Montoro ci siamo prefissati l’obiettivo di vincere il campionato in tre anni. Nel primo all’ultima curva sono svaniti i playoff, posso ritenermi soddisfatto”. Uno dei protagonisti dell’annata è sicuramente il bomber D’Orsi, anche lui vuole lasciare un commento sull’annata: “Ho lottato fino alla fine per raggiungere l’obiettivo, in tanti anni di calcio non ho mai trovato un gruppo così a partire dal mister, fino alla società. Nelle annate precedenti non mi sentivo spesso e volentieri coinvolto, invece, con la Real è stato subito amore a prima vista, non è bastato il cuore per vincere. Di questo ne sono rammaricato L’anno prossimo voglio i miei compagni più forti ancora”. Ultima battuta di patron Vitale: “Sono mancati i gol di Normando, appena 5. Speriamo nell’anno prossimo”.