Il tecnico dell'Avellino, Piero Braglia, ha commentato il pareggio dell'Avellino in casa della Cavese, che sancisce il terzo posto dei lupi con tanto rammarico. 

Queste le parole di Braglia: "Ci è girata male. Stasera abbiamo provato a fare di fare di tutto per cercare di vincere, abbiamo preso due traverse, abbiamo creato un sacco di occasioni. Abbiamo avuto alcuni problemi e abbiamo dovuto cambiare anche un pò l'assetto in corsa. A me la squadra è piaciuta. Questa è una squadra che ha giocato sui nervi, abbiamo fatto la partita che dovevamo. Sul gol siamo stati ingenui, perchè non si può marcare davanti. Continuo a ripetere che ai playoff cambia poco secondo e terzo posto. Siamo i primi ad essere delusi per aver buttato via il secondo posto ma l'importante è arrivare bene ai playoff. Ora dobbiamo recuperare tanta gente che non sta bene, Illanes non potevo rischiarlo, è entrato Miceli. Ha fatto il suo dovere in un ruolo non suo". 
Che Avellino vedremo ai playoff: "L'Avellino lo vedete così male? Il secondo posto lo abbiamo perso perchè siamo andati a Vibo in vacanza. Io li ho visti bene, non mi faccio ingannare dai risultati. Le prestazioni ci sono state. Poi se guardiamo solo i risultati vi posso anche dare ragione ma io non ci vado dietro. Io voglio il bene dell'Avellino. Io vado a vedere come hanno giocato, come hanno corso, come hanno lottato. Io vado oltre. Io sono tranquillo, da giovedì si inizia a lavorare per i playoff. Nessuno ha mai detto che dovevamo ammazzare il campionato. Io quello che posso promettere è che ai playoff venderemo cara la pelle". 

Sezione: Copertina / Data: Dom 02 maggio 2021 alle 23:00
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print