Calcio e Coronavirus, la Serie A chiede di giocare dal 2 maggio: la Lega Pro la segue?

15.03.2020 14:51 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
Calcio e Coronavirus, la Serie A chiede di giocare dal 2 maggio: la Lega Pro la segue?

Senza rischiare la salute dei tesserati, la volontà delle quattro leghe italiane (Serie A, B, C e Dilettanti) è quella di concludere la stagione, per evitare un possibile tracollo finanziario di molte società soprattutto appartenenti alla Lega Pro e alla Serie D. L'idea avanzata dai 20 club di Serie A, durante l'assemblea di Lega svolta in video conferenza, è di giocare a partire dal 2 e 3 maggio fino al 30 giugno, data in cui i contratti dei calciatori in scadenza termineranno. Questo comporterebbe giocare ogni 3 giorni e la rinuncia all'Europeo, che slitterebbe nel 2021, alla luce dei contagi in quasi tutte le nazioni europee. La Lega Pro, che non ha mai nascosto tramite le parole di Ghirelli e della Capotondi di voler portare a termine la stagione, potrebbe uniformarsi alla decisione dei club di Serie A. Verrebbero così disputate le restanti 11 giornate nei gironi A e B e otto nel girone C, più i playoff e i playout in due mesi di tempo.