Arriva di corsa mister Novellino a commentare in sala stampa il pareggio dei suoi contro il Venezia: "Il bicchiere è mezzo pieno. Abbiamo dimostrato che nonostante i sei cambi di formazione abbiamo giocato bene. Dovevamo sfruttare meglio le giocate tra le linee. Non avendo più gli esterni con Laverone ci siamo alzati di più rischiando qualcosa. Resta un buon punto, il lupo ha fame, credo che la gente si sia divertita". In casa carattere da vendere, in trasferta, specie nei primi 45' gli approcci non sono positivi: "A Cesena sì. C'è stato un approccio errato, ma abbiamo reagito. Il carattere c'è. Certo bisogna dare continuità nei risultati anche lontano dal Partenio".

Sul turnover: "Ho 22 titolari. L'approccio è stato buono. A gara in corso ho inserito Camarà, Ardemagni e Laverone segno che io lavoro con tutti. La rosa è competitiva". A fine gara, il Novellino furioso. Il tecnico chiarisce tutto: "Ero arrabbiato con me stesso. Nessuna maretta con il Venezia altrimenti l'arbitro mi buttava via o il quarto uomo". Contro squadre chiuse, Bidaoui e Molina perdono molto in chiave offensiva: "Ho messo Laverone per dare maggiore supporto ma non è bastato".

Sezione: Copertina / Data: Lun 18 settembre 2017 alle 22:53
Autore: Alfonso Marrazzo
vedi letture
Print