Eros Schiavon ha parlato in conferenza stampa questo pomeriggio al Partenio-Lombardi. Il centrocampista biancoverde ha parlato della brutta sconfitta di Cittadella e dalla delicata sfida di sabato con lo Spezia: "Peccato perchè tenevamo molto alla partita. Secondo me, abbiamo fatto bene nei primi venticinque trenta minuti. Fino al rigore per noi siamo stati in palla poi c'è stato una sorta di black out. Abbiamo sbagliato molto facendo molti errori che però si possono recuperare. Dispiace perché eravamo partiti molto bene, è stato un peccato". Obiettivo ridimensionato?: "Il campionato è molto lungo. Le squadre sono tutte attrezzate e sappiamo che dietro l'angolo c'è sempre una difficoltà. Noi dobbiamo lavorare e con un umiltà. Noi dobbiamo scendere in campo sempre per fare il massimo e poi a fine stagione faremo i conti.

Siamo appena alla seconda giornata". A Cittadella si è subìto molto le ripartenze avversarie: "Ripeto che nei primo venticinque minuti abbiamo fatto bene. Abbiamo subìto due gol come due pugni. Nel secondo tempo abbiamo cercato di recuperare, è stato difficile contro una squadra che si è difesa in undici. Inoltre, ci ha condizionato anche l'infortunio negli ultimi minuti di gioco". Sul morale sulla squadra: "Non vediamo l'ora di rifarci". Sullo Spezia: "In attacco hanno Ebagua che è davvero un ottimo giocatore poi al momento non posso dire nulla". Schiavon poi prosegue: "Prepareremo la partita nei minimi dettagli per affrontare lo Spezia. Faremo di tutto per rendere orgogliosi i nostri tifosi, forza Lupi". 

Sezione: Copertina / Data: Mar 09 settembre 2014 alle 17:48
Autore: Pasquale Nappo
vedi letture
Print