ESCLUSIVA - Capuano: "Non mi hanno chiamato per ora, ma la panchina dell'Avellino non si può rifiutare"

13.10.2019 23:03 di Domenico Fabbricini Twitter:    Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
ESCLUSIVA - Capuano: "Non mi hanno chiamato per ora, ma la panchina dell'Avellino non si può rifiutare"

"A me non ha chiamato nessuno al momento, lo dico con grande onestà. Leggo e sento il mio nome accostato da più parti all'Avellino, che resta una grande piazza. La panchina dell'Avellino non si rifiuta e se dovessero chiamarmi mi siederò molto volentieri a parlare con loro, ma al momento non ho ricevuto telefonate e non so neppure se hanno deciso di cambiare allenatore". Eziolino Capuano come sempre si conferma schietto e sincero e a TuttoAvellino.it parla in esclusiva delle voci che lo accostano alla panchina biancoverde. Sono ore concitate in casa irpina dopo la quarta sconfitta in cinque gare. La posizione di Giovanni Ignoffo è traballante e tra stanotte e domani arriverà una decisone in merito. Capuano nell'ultima settimana è stato corteggiato anche da due-tre club di C: "Nei giorni ho scorsi ho declinato alcune proposte perché non le ho ritenute idonee". Un tecnico negli ultimi anni specialista in subentri, riuscendo a dare la svolta alle squadre dove è andato ad allenare. Da Arezzo a Rieti passando per Modena e Sambenedettese. Con Capuano in panchina è stata tutta un'altra musica per queste formazioni negli ultimi quattro anni. In merito ai tanti attestati di stima questo l'Eziolino pensiero: "Fa piacere questa considerazione, significa che il mio lavoro di questi anni è stato apprezzato, poi ovviamente non tocca a me dirlo. Non posso essere io a giudicarmi".