L'ex difensore dell'Avellino, Antonio Carannante è stato intervistato nella trasmissione Calcio di Inizio, su SportChannel: "Quando ho accettato Avellino ero vicinissimo a firmare con il Bari in Serie A. L'accordo lo avevo già trovato. Parlai però con Sibilia che mi convinse ad accettare, perchè si ricordò che quando ero ragazzo e lui era ricoverato in ospedale, andai a portagli i gelati. Questa cosa, che non è comune per il mondo del calcio, mi spinse ad accettare l'Avellino. Quell'anno eravamo uno squadrone, Papadolupo diede una impronta importante. Boniek era una brava persona, ma quella squadra avrebbe vinto comunque. Mi spiace che qualche infortunio di troppo mi frenò. Ricordo che feci tre gol da calcio d'angolo, ma posso assicurare che il merito fu del vento".
Sezione: Ex biancoverdi / Data: Sab 23 maggio 2020 alle 15:24
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print