Giovanni Bucaro, ex allenatore biancoverde, dà un primo giudizio sul mercato dell'Avellino partendo da un possibile arrivo di Konè: «Bisogna considerare prima di tutto la base di partenza della rosa biancoverde in quel reparto - dichiara l'ex allenatore biancoverde dalle colonne de "il Mattino" - Parlo della più che meritata riconferma di Schiavon, D'Angelo e Arini che hanno fatto benissimo nello scorso campionato. Koné però è un giocatore che potrebbe permettere davvero il salto di qualità. Anche se in A con l'Atalanta ha un po' faticato, in B ha dimostrato di essere davvero un elemento capace, da solo, di fare la differenza. Ha potenza, forza, ma è anche dotato di ottima qualità e si adatta a qualsiasi modulo».

Bucaro si sofferma sull'operazione Izzo: «Un'ottima scelta, non solo a quanto sia stato riscattato alle buste ma sicuramente è un difensore di grande prospettiva che l'Avellino non avrà difficoltà a cedere ad un club di massima serie, riuscendo così a fare cassa. Come per Zappacosta è stata seguita un'ottima politica dei giovani: arrivati come sconosciuti, seguiti, fatti crescere e poi rivenduti a cifre comunque significative. Per la fascia sinistra c'è solo l'imbarazzo della scelta: conosco bene Morleo che ha tantissime presenze in serie A. Tutti possibili tasselli giusti in un puzzle che ha già un'oyyima base di partenza».

Sezione: Ex biancoverdi / Data: Mar 24 giugno 2014 alle 12:15
Autore: Redazione Web
vedi letture
Print