L'ex attaccante dell'Avellino, Nicola Ciotola, ha commentato a Sportchanel 214, alla trasmissione Calcio d'inizio, il momento dei lupi in vista del derby con la Casertana, nei panni di doppio ex. 

Queste le sue parole: "L'Avellino è una squadra forte, è una squadra consapevole delle proprie potenzialità e in questo momento è in grande forma. Ha quadrato la difesa e anche in attacco sta trovando continuità con Maniero e Fella. E' una squadra che può lottare per grandi traguardi. Sono molto forti sulle fasce, Tito e Ciancio stanno facendo un grandissimo lavoro, a centrocampo hanno qualità e quantità, in attacco 4 elementi che si comparano. La difesa si è ben quadrata dopo un inizio complicato. Ha poi un portiere come Forte, che è fuori categoria. L'Avellino è una squadra davvero forte, attrezzata per fare playoff importanti, una squadra che può giocarsela con tutti. Peccato per il campionato straordinario della Ternana altrimenti questo Avellino sarebbe anche potuto salire direttamente in B". 
Sulla Casertana: "La Casertana è partita non benissimo, poi con il passare dei mesi, superata la situazione Covid, si è ritrovata ed ora è tra le più in forma del girone. Guidi ha fatto davvero un grande lavoro. Sarà un bel derby molto emozionante, equilibrato, che può essere deciso da qualche episodio, calcio piazzato e giocate dei singoli". 
Su Braglia: "Ho vinto due campionati con lui, il mister è una persona diretta, concreta, se deve dirti qualcosa te lo dice in faccia, senza se e senza ma. Braglia ha dimostrato che anche con squadre che non sono costruite per vincere subito può vincere i playoff. Lo abbiamo vinto a Pisa, poi a lui è successo anche con il Cosenza, quando finì quinto. Io al mister lo ringrazierò sempre, io venivo dalla C2 dal Giugliano e ritrovarmi in una piazza come Pisa era difficile. Mi ha spronato molto, mi diceva che ero forte, mi dava sempre una spinta, una possibilità anche la domenica successiva. Il calciatore vuole quello che fa Braglia, anche le punzecchiate, perchè preferiscono un rapporto diretto e personale. 
Su Mariconda: "Abbiamo condiviso per qualche mese lo spogliatoio, ha qualità, è un giocatore giovane, abbastanza interessante, può fare bene, ma deve crescere". 

Sezione: Ex biancoverdi / Data: Ven 19 febbraio 2021 alle 19:12
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print