Altro doppio ex della sfida tra Turris e Avellino, Luigi Sassanelli, a TuttoTurris ha parlato dei suoi ricordi legati alle due piazze: "Ho bei ricordi di entrambe le piazze che hanno rappresentato un momento importante della mia carriera - ha detto l'attuale preparatore dei portieri del Lecce -. Tifo entrambe per cui spero in un pareggio in modo da non scontentare nessuno. Per motivi diversi si sfideranno due belle squadre. L’Avellino è stato costruito per i primi posti ed è guidato da un tecnico vincente come Braglia, che conosco bene per averci lavorato insieme in passato. La Turris, considerando che è una neopromossa, sta facendo altrettanto bene. Complimenti a mister Fabiano, dato che non è mai semplice essere profeta in patria. Per esperienza diretta dico che la serie C è un inferno: con il Lecce abbiamo impiegato ben tre anni per venirne fuori, nonostante grandi investimenti. Inoltre, i playoff anche con il nuovo meccanismo restano una lotteria. Se la Turris dovesse conquistarli, può succedere di tutto, così come avvenne alcuni anni fa con il Cosenza dello stesso Braglia, che da quinto in classifica riuscì a vincere gli spareggi e a volare in serie B, sorprendendo tutti.

In serie C ci sono tanti portieri interessanti, ma in Italia vedo ancora troppi freni nel puntare sui giovani. Le espressioni migliori della categoria? Penso a Perucchini della Pistoiese o alla coppia dell’Avellino costituita da Forte e Pane. Lo stesso Abagnale della Turris mi sembra un ragazzo molto sveglio, molto reattivo in porta nonostante non abbia un grande fisico".


Niccolò Anfosso

Sezione: Ex biancoverdi / Data: Sab 23 gennaio 2021 alle 15:30
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print