Con Fabiano Parisi diretto verso Empoli (le due società sono allo scambio di documenti, l'ufficialità del trasferimento è attesa nelle prossime ore), l'Avellino ha avviato le selezioni per trovare un sostituto sulla fascia sinistra di centrocampo, nel 3-5-2 di Piero Braglia. 

Un esterno capace di coprire l'intera fascia, bravo in entrambe le fasi. Uno di questi è Fabio Tito, svincolato dopo tre stagioni alla Vibonese, in Campania con la maglia della Casertana. Fosse per il calciatore, ascoltato da RadioPuntoNuovo e in precedenza da SportChannel, firmerebbe subito con l'Avellino: in biancoverde ritroverebbe Bernardotto, compagno di squadra in Calabria. 

Difficile la pista che porta a Juan Ramos dello Spezia, sondato personalmente da Piero Braglia che lo ebbe a Cosenza nell'anno della promozione in Serie B. Il mancino uruguaiano ha vinto un campionato di C anche col Trapani e uno di B con la maglia bianca dei liguri. 

Un altro bravo a ricoprire il delicato ruolo di esterno mancino del 3-5-2 è Ciro Panico, classe 1999 del Potenza, per il quale il presidente Caiata chiede una corposa buonuscita, mentre il nome nuovo è Joel Baraye, 23enne senegalese che il Padova ha riscattato dall'Entella, come riportato da SportChannel.

Non si sono perse le speranze, invece, di arrivare a Giovanni Pinto. Il Catania lo reputa incedibile, ma il calciatore non ha ancora rinnovato il contratto in scadenza il 30 giugno 2021. 

Sezione: Focus / Data: Ven 18 settembre 2020 alle 19:28
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print