Daniele Cinelli, allenatore in seconda dell'Avellino, ha parlato a Sportchannel della chiamata di Bucaro: "E' stato un segno del destino. Dopo l'esperienza di Benevento ho avuto qualche problema a livello psicologico. Se questo è il calcio non mi rispecchia ho pensato. Ho allenato in Eccellenza un paio d'anni ma non mi scattava la scintilla. Facevo il barista all'interno di un centro commerciale vicino Roma. La chiamata di Bucaro mi ha fatto provare una sensazione indescrivibile. Ho fatto subito la valigia. Io e Giovanni abbiamo vissuto cose importanti della vita".

Sezione: Focus / Data: Mar 16 aprile 2019 alle 15:30
Autore: Forza Lupi
Vedi letture
Print