Santoli: "Scandone, il mio incarico è quasi esaurito. Ora tocca alla Sidigas"

07.11.2019 19:03 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
Santoli: "Scandone, il mio incarico è quasi esaurito. Ora tocca alla Sidigas"

Intervistato da Orticalab, Gerardo Santoli ha annunciato il disimpegno dalla Scandone Avellino: "Il nostro incarico si esaurisce con il salvataggio e la ripartenza della società. Ci siamo adoperati per il pagamento del primo Lodo Bergamaschi, per l’apertura del mercato e per la costruzione del roster seguendo i consigli di coach Gianluca De Gennaro. Poi abbiamo lavorato alla ripartenza di tutto quel che c’è attorno alla squadra di basket: dalla riattivazione delle utenze al PalaDelMauro alla partenza della campagna abbonamenti. La mia missione è quasi completa. Il ruolo che ci competeva è stato svolto anche grazie all’apporto del pubblico: sono stati 400 gli abbonamenti sottoscritti, sino alla gara contro Corato c’erano almeno mille persone sugli spalti. La campagna “Scandone al 1000%” ha funzionato. Per quanto riguarda le sponsorship le risposte sono state inferiori alle attese, soprattutto a causa delle notizie che si susseguivano in merito alla situazione della Sidigas. Ora manca l’ultimo tassello, la trasformazione della società da Spa a Società Sportiva Dilettantistica. Ora tocca alla Sidigas tener fede agli impegni, non saremo noi a pagare i 50mila euro di lodi".