Ospite via Skype a Contatto Sport su Prima Tivvù, il tecnico del Bisceglie, Giovanni Bucaro, ex Avellino, parla in vista della gara di mercoledì tra i lupi e il Bisceglie, affermando come difficilmente la partita si giocherà. 

Queste le sue parole: "Vale la pena continuare il campionato? Non saprei, penso di no. Però non sono un presidente o un proprietario di un club e quindi non posso parlare più di tanto ma posso dire che ci sono tanti fattori che ti spingono a fermare tutto. Su tutti anche l'attuazione dei protocolli e la spesa dei tamponi è alta e non tutti i presidenti possono permetterselo". 
Sulla partita di mercoledì: "Non credo si giocherà, non raggiungiamo un numero adeguato di calciatori per poter giocare. Come sapete ci servirebbero 13 tesserati per arrivare ad Avellino e noi, aggiungendo 2 della Beretti, non arriviamo ad 11. Speriamo che si negativizzi qualcuno tra domani e mercoledì ma non credo che entro mercoledì saremo pronti e credo non si giocherà. Campionato falsato? Direi di si. Noi già siamo partiti in ritardo, poi il Covid, abbiamo 3-4 gare da recuperare, tra cui una anche settimana prossima. Preparare le partite in questo momento è un'impresa, dobbiamo inserire spesso qualcuno della Berretti per arrivare a 11 solo per provare qualcosa in allenamento. E' davvero tutto assurdo e surreale. Il campionato è davvero falsato ma bisogna andare avanti e come viene così la prendiamo. Mi avrebbe fatto piacere tornare ad Avellino ma non è ancora il momento a quanto pare". 
 

Sezione: L'Avversario / Data: Mar 17 novembre 2020 alle 09:31
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print