Rosario Primicile, direttore sportivo della Turris, ha parlato a Radio Punto Nuovo in vista della gara di domenica contro l'Avellino. 
Queste le sue parole: "Prima di iniziare a parlare di calcio, volevo fare le mie sentite condoglianze a Giorgio Perinetti, per questa grave perdita, e lo faccio a nome di tutto il club della Turris. Tornando al calcio, siamo reduci da un pareggio con il Cerignola, compensa un po' quanto ci è stato tolto a Catania al 97'".
Momento non facile: "Il calcio non è una scienza esatta, inizialmente andavamo forte, tutti avevamo accettato il fatto di poter giocare con tutte le avversarie a viso aperto. Ultimamente ci siamo riequilibrati, dopo un periodo negativo, ora speriamo di tornare a fare punti".
Sull'Avellino: "Ci aspettiamo un Avellino forte, esperto, una squadra importante, che vuole superare il suo momento difficile, come ha dimostrato anche dopo le due sconfitte iniziali.

Non penso che sia un Avellino in difficoltà, ma una squadra desiderosa di riscatto dopo queste due partite andate male".
Gara degli ex: "Io dico che quando tu affronti una squadra del genere, non c'è bisogno di parlare di ex, le motivazioni arrivano da sole, per noi è una sfida importante, anche per il nostro percorso. Samuel Pugliese? E' un 2004, che sta crescendo, ha un grande futuro davanti".

Sezione: L'Avversario / Data: Ven 01 dicembre 2023 alle 17:30
Autore: Marco Costanza
vedi letture
Print