Avellino-Paganese 1-0, le pagelle: talismano Dini, difesa impermeabile. Com'è cambiato Albadoro!

26.02.2020 17:07 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Avellino-Paganese 1-0, le pagelle: talismano Dini, difesa impermeabile. Com'è cambiato Albadoro!

Con un'ottima prestazione, l'Avellino si sbarazza della Paganese, si prende il derby e tre quarti di salvezza diretta. Dini è un talismano, con lui l'Avellino non è mai stato sconfitto. Difesa impermeabile, Di Paolantonio a tutto campo. Albadoro è un giocatore ritrovato. Le pagelle di Avellino-Paganese 1-0.

Dini 6.5 - Nel primo tempo salva sul tiro di Diop, poi nella ripresa, come contro il Rende, è chiamato solo a sbrogliare un paio di minacce da calci piazzati. Più che altro è un talismano per l'Avellino, dal momento che finora i biancoverdi, con lui in porta, non hanno mai perso una partita. Porta l'imbattibilità a tre partite di fila. 

Laezza 6.5 - Non perde mai di vista Diop e Guadagni e neppure i subentrati Scarpa e Calil. Nell'area avversaria partecipa agli schemi sui calci piazzati e provoca qualche apprensione alla difesa azzurrostellata. 

Morero 6.5 - Becca un giallo dopo quattro minuti, ma non si scompone. Difende ordinatamente, proteggendo la porta biancoverde. 

Illanes 7 - Oltre a un gran lavoro difensivo, l'argentino si rende pericoloso in attacco almeno in un paio di occasioni. Con un suo colpo di testa l'Avellino si avvicina per la prima volta al vantaggio, ci prova anche nella ripresa, sempre con un'inzuccata. 

Celjak 7 - Probabilmente la sua migliore prestazione in biancoverde. E' un'ira di Dio sulla destra per tutta la partita, instancabile. Bene così.

De Marco 6 - Non è appariscente, ma come sempre non si risparmia. Corre e ricuce gli strappi, poi Capuano lo fa rifiatare togliendolo a inizio ripresa. 

(9' st Garofalo 6 - Al debutto al Partenio-Lombardi, il giovane di Lioni si presenta con una prova di sostanza, senza fronzoli). 

Di Paolantonio 7 - Gioca senza fissa posizione e palla al piede sa sempre cosa fare. Non è un caso che l'assist per Albadoro nasca tra i suoi piedi. E pensare che gioca con mezzo ginocchio fuoriuso.

Parisi 6.5 - Nel primo tempo non lo fermano neppure con le mitragliatrici, fa impazzire Mattia e si ripete con Carotenuto. Nella ripresa rallenta il ritmo, ma è un essere umano anche lui. 

Micovschi 6.5 - Torna sui suoi livelli abituali. Il gol è frutto della sua caparbietà, difende palla e la serve a Di Paolantonio e da qui il cross per il colpo di testa vincente di Albadoro. Esce tra gli applausi.

(32' st Rossetti 6 - Gara di sostanza, si divora il 2-0 con un colpo di testa in corsa non facilissimo. Sufficienza meritata). 

Albadoro 7 - L'Avellino non vinceva in casa dal 3-1 alla Sicula Leonzio, dell'8 dicembre. Segnò lui il momentaneo 2-1. Si ripete, sempre di testa, beffando la difesa avversaria. Nel girone di ritorno è un calciatore ritrovato. 

Sandomenico 5.5 - Fa infuriare i tifosi dell'Avellino divorandosi la chance per il vantaggio nel primo tempo. Non vede il campo nella ripresa.

(1' st Ferretti 6 - Entra pure lui nell'elenco dei divoratori di gol, ma il sacrificio non manca. Esce nel finale per fare posto a un difensore e frenare l'arrembaggio della Paganese; 48' st Bertolo sv).

All.: Capuano 7 - Se il primo tempo fosse finito 3-0 l'Avellino non avrebbe rubato nulla. Gara dominata, con un'ottima prestazione corale. La salvezza è a porta di mano.