Avellino-Picerno 1-1, le pagelle: Micovschi corre per tre, Albadoro si sacrifica. Dini salva il risultato

26.01.2020 20:19 di redazione TuttoAvellino Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Avellino-Picerno 1-1, le pagelle: Micovschi corre per tre, Albadoro si sacrifica. Dini salva il risultato

L'Avellino si fa bloccare in casa dal Picerno, nonostante il vantaggio dell'imprendibile Micovschi. Dini salva il risultato nel finale, Albadoro si sacrifica in avanti. Celjak: assist e mezza dormita. Le pagelle di Avellino-Picerno 1-1. 

Dini 6 – Si fa sorprendere dal diagonale di Kosovan che vale il pareggio, ma poi si esalta sul colpo di testa ravvicinato di Vrdoljak a partita praticamente finita.

Illanes 5.5 – Non esente da responsabilità sul gol di Kosovan, esce male e non chiude sul tiratore. Unica pecca, ma che vale tanto.

Zullo 6 – Non soffre particolarmente Santaniello, l’arbitro gli nega il secondo gol di fila con una chiamata molto al limite.

Bertolo 6 – L’ex di turno non patisce i suoi vecchi compagni. Lascia il posto a un attaccante nel tentativo di vincere la partita

(20' st Alfageme 5 – Un bel passo indietro dopo le ultime buone prestazioni. Cicca un tiro facile in area, non risulta mai pericoloso).

Celjak 5,5 – Stesso discorso di Illanes, Kosovan lo fulmina dalla sua zona. Peccato, perché aveva chiuso il primo tempo con l’assist al bacio per Micovschi.

Izzillo 6.5 – In condizioni atletiche normali spaccherebbe in due l’avversario. Capuano ne centellina l’impiego, ma le sue qualità si sono già intraviste. 

(29' st Evangelista 6 – Si batte con orgoglio, prova la sforbiciata ma l’arbitro gli chiama fallo contro).

Di Paolantonio 6 – Non è particolarmente brillante ma dai suoi piedi nascono pericoli per il Picerno. E’ uno di quelli che necessita di un po’ di riposo.

De Marco 6 – Dinamico, è in ogni parte del campo, prova la battuta a rete nella ripresa ma Pane gli dice di no.

Laezza 6.5 – Cambia nuovamente posizione, da esterno a sinistro annulla Melli e disputa una buona gara.

Micovschi 7 – Imprevedibile e sempre nel vivo del gioco. Segna pure di testa e corre per tre. Nella ripresa cala, ma è un essere umano anche lui.

Albadoro 6.5 – Partita di grande sacrificio, fa salire la squadra e sfiora due volte la segnatura di testa.

All.: Capuano 6 – E’ un motivetto che si ripete da settimane, con il materiale umano a disposizione è il massimo che può fare. La squadra è stanca, la società lo capirà?