Avellino-Trastevere 1-4, le pagelle: umiliazione globale, Graziani primo responsabile

02.12.2018 16:24 di redazione TuttoAvellino Twitter:   articolo letto 2863 volte
Avellino-Trastevere 1-4, le pagelle: umiliazione globale, Graziani primo responsabile

Figuraccia dell’Avellino nel match più importante della stagione. Il Trastevere stravince il confronto in vetta. Non si salva nessuno dalla debacle. Le pagelle di Avellino-Trastevere 1-4.
 

Lagomarsini 5 – Subisce gol su quattro calci piazzati e sul terzo è evidentemente colpevole. Salva l’Avellino almeno in tre occasioni, evitando un passivo ancora più grave.

Patrignani 4 – Due buoni cross e nulla più. In difesa è imbarazzante, sopraffatto da Lorusso e da chiunque passi dalle sue parti.

(15’ st Nocerino 4 – Entra in campo, giusto il tempo per stendere Panico e mandare Lorusso dal dischetto per il poker del Trastevere).

Morero 4 – Domenica da incubo per il capitano che imbarca acqua assieme ai compagni. Tajarol e Panico lo fulminano come e quando vuole.

Capitanio 4 – In continuo affanno, enorme passo indietro rispetto al match contro la Vis Artena.

Parisi 4 – La peggiore prestazione in maglia biancoverde. Inizia male, prosegue peggio. Rimedia anche un cartellino giallo pesante: salterà la trasferta a Budoni.

Tribuzzi 5 – Deludente, passa da destra a sinistra senza risultati. Serve l’assist per il gol di Sforzini, ma non gli evita l’insufficienza.

Gerbaudo 4.5 – Spento e mai in partita. Non accende mai la lampadina, avvolto nell’inconsistenza della squadra. 

(1' st Di Paolantonio 4.5 – Esordio negativo, entra a partita compromessa, corricchia per il campo senza fissa dimora e una meta precisa).

Matute 4.5 – Perde palloni in quantità industriale, non becca mai l’avversario. Affonda il colpo e prende anche un cartellino giallo evitabile.

Carbonelli 5.5 – E’ l’unico a provare la giocata nel primo tempo. Semina il panico sulla sinistra, ma fallisce la decisione finale. Poi viene prima spostato a destra e successivamente tolto dal campo. Sostituzione inconcepibile. 

(33' pt Pisano 5 – Graziani lo manda in campo senza un apparente motivo. Ha l’occasione per riaprire l’incontro ma la spreca a tu per tu con Caruso. Ha diciassette anni, pensare di poter cambiare il corso degli eventi nella partita più importante dell’anno non ha senso).

De Vena 4.5 – Febbricitante, ha una sola occasione per fare male e la spreca di testa. Esce dal campo a metà ripresa, per un’altra sostituzione inconcepibile di Graziani.

(21’ st Acampora 5 – Si vede per un tiro dalla distanza che non inquadra la porta).

Ciotola 4.5 – Torna sui livelli di tre partite fa. Non sa cosa fare del pallone, ma in generale è tutta la squadra a fallire.

(1' st Sforzini 5.5 – Peso e centimetri in mezzo all’area, ma l’Avellino non arriva mai a rendersi pericoloso nella ripresa se non al novantesimo quando Tribuzzi gli serve l’assist per l’1-4).

All.: Graziani 3 – Ha preparato malissimo la partita più importante del campionato. Rovina il rovinabile con sostituzioni incomprensibili. Fischi meritati durante e a fine partita.