le pagelle

Avellino-Sudtirol 2-0, le pagelle: Dossena muro invalicabile, Tito risolutore, Santaniello opportunista

Avellino-Sudtirol 2-0, le pagelle: Dossena muro invalicabile, Tito risolutore, Santaniello opportunista

L'Avellino piazza due montanti e stende il Sudtirol avvicinando la qualificazione alle semifinali playoff. Dossena è un muro invalicabile, Tito risolutore, Santaniello opportunista. Le pagelle di Avellino-Sudtirol 2-0.  Forte 6,5...

redazione TuttoAvellino

L'Avellino piazza due montanti e stende il Sudtirol avvicinando la qualificazione alle semifinali playoff. Dossena è un muro invalicabile, Tito risolutore, Santaniello opportunista. Le pagelle di Avellino-Sudtirol 2-0. 

Forte 6,5 – Nel primo tempo è chiamato soltanto ad anticipare Rover in uscita bassa, nella ripresa è fondamentale nel tenere avanti l’Avellino respingendo una girata velenosa di Rover.

Laezza 6,5 – Tiene Odogwu, ma si lascia innervosire dall’arbitro e viene ammonito (salterà il ritorno). Mezzo voto in meno solo per una sanzione che priverà l’Avellino di un difensore esperto.

(26’ st Rizzo 6 – Entra col piglio giusto, possibile un suo utilizzo nella gara di ritorno).

Dossena 7 – Concede il bis dopo la gran prova col Palermo, anzi fa addirittura meglio. Sempre attento negli anticipi aerei e con i piedi. Sfiora la segnatura in avvio di gara, annulla gli avversari.

Illanes 6,5 – Sempre sul pezzo, chiude il cerchio di un pacchetto difensivo a tenuta stagna, mai battuto su azione nei playoff. Gran diagonale nel finale a evitare il 2-1 di Rover.

Ciancio 6 – Fuori fase nel primo tempo, rischia grosso regalando un pallone sanguinoso a Rover. Nella ripresa si riscatta e conclude il match da terzo di difesa, posizione che probabilmente ricoprirà mercoledì pomeriggio.

Carriero 6 – Si divora l’1-0 spedendo oltre la traversa un colpo di testa tutto sommato facile, ma non si ferma un secondo ed è sempre pronto a supportare il compagno.

(33’ st Adamo 6,5 – Porta Marchi a reagire con violenza e a essere espulso nella fase più delicata del match).

Aloi 6 – Solita prestazione di contenimento, prova due volte dalla distanza sparacchiando male e lontano dalla porta. Pressa e ricuce gli strappi senza mai esagerare, evitando un giallo doloroso.

D'Angelo 6 – Poco reattivo col pallone tra i piedi, cresce alla distanza e raggiunge la sufficienza. Ma non è stata una delle sue prove migliori.

(42’ st De Francesco sv).

Tito 7 – Più propositivo e insidioso di Ciancio. Spacca in due la partita con un esterno sinistro violento e preciso che ribalta il Sudtirol.

Fella 6 – Prova generosa, si sacrifica ma negli ultimi trenta metri perde lucidità. Vinetot lo contiene, prova ad aggirarlo e lavora di squadra. Sufficienza di stima.

(26’ st Santaniello 7 – Entra e raddoppia, lanciando l’Avellino verso una preziosa vittoria. Deviazione aerea da opportunista, Poluzzi ci mette il suo e il 2-0 è servito).

Maniero 6,5 – Si allarga sulla destra e pennella un bel cross per il colpo di testa di Carriero, che manda alto. A centro area fa sentire poco la sua presenza, se non con un colpo di testa smanacciato da Poluzzi, ma sta prendendo per mano l'Avellino tirandolo fuori dai momenti difficili (42’ st Bernardotto sv).

All.: Braglia 6,5 – Aspetta prima di cambiare volto al suo Avellino e indovina il cambio di Santaniello, che entra e raddoppia. Dopo tutto è il “signore delle promozioni” anche per questo motivo.