Alfageme: "Volevo segnare ma è stata più importante la vittoria"; Morero: "Tornare il C era il mio desiderio principale"

12.05.2019 23:05 di Domenico Fabbricini Twitter:    Vedi letture
Alfageme: "Volevo segnare ma è stata più importante la vittoria"; Morero: "Tornare il C era il mio desiderio principale"

Altra carrellata di pareri a caldo dei calciatori biancoverdi a fine partita.

Alfageme: "Società, mister, hanno sofferto più di noi, sapete cosa vuol dire stare a 10 punti dalla prima. Ma ci abbiamo sempre creduto e siamo qui. Oggi è stata una partita di sacrificio, io e De Vena abbiamo corso tanto, ho fatto di tutto per esserci, non era facile giocare perché non stavo bene ma grazie al lavoro dello staff medico ho giocato e ho dato tutto. Volevo il gol per i tifosi ma è stata meglio la vittoria, sono felice così".

Morero: "Avevo il sogno della C da quando sono tornato a Sturno. Dopo qualche giornata il campionato è diventato duro perché non eravamo il vero Avellino, è mancato un po' tutto ma partendo un po' in ritardo ci poteva stare. La società lo ha capito e col mercato sono arrivati grandi giocatori, ci siamo compattati e soffrendo è venuto fuori l'orgoglio e il carattere, ce la siamo meritata".

Il ds Musa: "In pochi minuti sono passati davanti ai miei occhi tutte le immagini di questa stagione, dalle prime amichevoli di Sturno alle flessioni intorno a Natale. La rincorsa e l'unione di staff, gruppo, società. Ci pendiamo questa C meritata senza aver mai mollato.Ci piacerebbe vedere i tifosi in piazza ma non so se l'Ordine pubblico ce lo permetterà".