Intervistato da Radio Punto Nuovo, il direttore generale della Turris, Rosario Primicile, ha parlato in merito al grande momento dei corallini ed è tornato sulla gara con l'Avelino che verrà recuperata il 28 ottobre alle 15.00. 

Queste le parole di Primicile: "Viviamo un grande momento, siamo contenti che siamo a punteggio pieno dopo 3 partite ma non dobbiamo volare con la fantasia, il nostro obiettivo resta la salvezza e dobbiamo raggiungerlo il prima possibile. Il nostro segreto è una società storica e una dirigenza competitiva. Lavorando tanto in silenzio e senza sparlare abbiamo fatto un grande lavoro e un ottimo inizio. Non perdiamo fuori casa da 540 giorni, in 2 anni in casa abbiamo perso una sola volta. Apertura stadi? Abbiamo parlato oggi con la prefettura, per ora riusciremo a mettere circa 500 persone in tribuna, poi vedremo il da farsi. Vedremo anche la Regione cosa dirà". 

Sulla gara con l'Avellino: "Sicuramente sappiamo che l'Avellino è costruito per salire di categoria. Andremo al Partenio per fare la nostra onesta partita senza paura di nessuno e anche al ritorno credo che ci divertiremo. Noi non potremo utilizzare Tascone, l'Avellino invece Fella, Silvestri, Errico e altri. L'Avellino ha una signora squadra e tanta qualità, mi piace molto Bernardotto ma anche Santaniello, senza parlare di Maniero. Anche noi avremo 5 partite in due settimane, dobbiamo prepararci tutti ad affrontare questi tour de force". 

Sezione: News / Data: Mer 14 ottobre 2020 alle 17:00
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print