Il presidente del Coni di Avellino, il prof. Giuseppe Saviano, ha parlato a Radio Punto Nuovo della costruzione del nuovo stadio da parte dell'Avellino. 

Queste le sue parole: "Il nuovo stadio dell'Avellino sarà una innovazione per lo sport irpino, un passo avanti per il futuro. Anche se non basta solo il nuovo Partenio per diventare una Provincia all'avanguardia, ma bisogna mettere a norma tutti gli altri impianti della città e della Provincia, lasciati alla mercè. Per cui, ben venga questo stadio, ma ipotizziamo una rapida bonifica, quanto meno, di tutte le impiantistiche sportive della Provincia e della città capoluogo ovviamente. Naturalmente lo stadio può rappresentare un buon trampolino di lancio, un cambio di marcia per riportare l'Avellino nuovamente ai fasti della Serie A, con una società solida composta dalla famiglia D'Agostino. Quindi faccio i complimenti a chi sta lavorando per questa idea e un in bocca al lupo per il futuro". 
Rimpianti per il vecchio Partenio: "Non la vedrei in questo modo. Bisogna andare avanti, stare al passo con i tempi. Certo, il Partenio ha scritto la storia, ha visto tante battaglie in Serie A, ma è chiaro che ora è un impianto vecchio. Certo, dispiacerà all'inizio vedere il Partenio abbattuto, resteranno i ricordi, ma parliamo di un impianto nuovo e all'avanguardia. Poi, con un campo B che dovrà essere rimesso a norma". 
La pista di atletica: "E' già sparita da un sacco di tempo. Purtroppo in Italia non dico che l'atletica stia sparendo, ma quasi. L'atletica è la regina di tutte le discipline sportive e senza atletica non ci sarebbe nulla. E' un peccato chiaramente. Lo stadio nuovo deve dare il là per poter aggiornare nuove strutture, una rete di impianti anche per la provincia". 

Sezione: News / Data: Gio 22 aprile 2021 alle 13:30
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print