Franco Iannuzzi, rappresentate del direttivo Curva Sud, a Prima Tivvù commenta la decisione di far ripartire i campionati: "Sono stati fatti comunicati dalle tifoserie di tutto il mondo, siamo in una situazione particolare in cui ci dicono di non creare assembramenti e poi si pensa al Dio denaro e al calcio, sicuramente è la nostra passione ma dobbiamo anche fermarci e riflettere. Se si creano problemi alle attività commerciali ma col calcio si manda tutto avanti, è solo per interessi economici. Che calcio è senza tifosi? Partecipare a un campionato senza l'apporto dei tifosi non ha senso, se i signori dall'alto vogliono così pensano al loro tornaconto, bisogna sì andare avanti ma con cautela per evitare che la situazione precipiti di nuovo. Anche loro dovrebbero usare prudenza come noi per sconfiggere il virus e tornare alla vita tranquilla. C'è gente che non ha i soldi per mangiare e si parla di tornare a giocare. Guardiamo piuttosto a Paesi in cui il calcio è stato giustamente stoppato".

Sezione: Parola ai tifosi / Data: Gio 21 maggio 2020 alle 14:45
Autore: Domenico Fabbricini / Twitter: @Dfabbricini
Vedi letture
Print