Tutto Avellino
I migliori video scelti dal nostro canale

basket

Del. Fes, missione compiuta: Avellino vince a Fondi 50-69

Foto: Salvatore Marcello

Missione compiuta per gli uomini di Benedetto che così chiudono l'anno con altri 2 punti

Alfonso Marrazzo

La Del.Fes al pala Virtus di Fondi è a caccia della prima vittoria in trasferta della stagione.

Subito a referto Farina per i locali, replica Spizzo per Avellino. Marra firma il primo vantaggio irpino (5-7) al 3'. Sagra delle triple in casa Avellino con Hassan e Basile, Formia replica con Mazic. Altre "bombe" per Basile che chiude al 10' il parziale sul 10-19.

Hassan apre il secondo quarto segnando in area ma Formia è brava a rimanere a galla con un parziale di 7-0 firmato Mazic e Schivo, è sotto ora Avellino (16-21) al 12'. La Del.Fes si compatta ed ha la possibilità di rimettersi avanti dopo un fallo antisportivo dei padroni di casa, ma Mavric sbaglia entrambi i tiri liberi e poi perde palla.

Scianaro si carica la Meta sulle spalle, e con 5 punti personali costringe coach Benedetto al timeout (26-21) al 14'. Valente va a segno e continua il parziale di Formia, che arriva ora ad un incredibile 18-2 in soli 5 minuti. D’Andrea spezza l'incantesimo ma Valente e Schivo continuano a segnare per i laziali. Il primo tempo termina sul punteggio di 33-28 in favore di Formia, Marra tiene i lupi ancora in gioco.

Spizzichini croce e delizia. Segna ma poi esce dai giochi, un diverbio in seguito ad un contatto di gioco porta al secondo tecnico per il giocatore biancoverde e alla sua conseguente espulsione. Espulso anche Mazic, il cestista italiano è nervoso e continua a scontrarsi verbalmente con Spizzichini. Intanto Formia smaltito il nervosismo si porta sul più 4 grazie ad una tripla con fallo di Farina. La Del.Fes, dopo Spizzo perde un altro lungo dopo il quinto fallo di Mavric. Di Dio va a segno da oltre l’arco ma prima D’Andrea e poi Basile permettono ad Avellino di tornare pienamente in partita. D’Andrea fa 1/2 e il terzo quarto termina 44-45 per i lupacchiotti.

Di Dio e Valente segnano per la Meta, il secondo va in doppia cifra, mentre Marra buca la retina dall’arco e Venga corregge un suo errore sotto canestro, Avellino mette il naso avanti (48-50) al 33'. Venga è un fattore, si ripete poco dopo, così come Agbogan, portando il vantaggio ospite a 6 punti. Marra fa 2/2 ai liberi e Venga continua a segnare, Formia è come un pugile suonato e non trova più la via del canestro. La Meta perde palloni su palloni mollando la presa, la Del.Fes è semplicemente perfetta e vince 50-69.

tutte le notizie di