basket

Robustelli: “Epilogo triste, c’è tanta amarezza”

Robustelli: “Epilogo triste, c’è tanta amarezza”

Il coach della Scandone Rodolfo Robustelli è amareggiato al termine della retrocessione della Scandone in C Gold. Il giovane tecnico avellinese ha cercato fino alla fine di salvare i lupi: "Tutti non avremmo voluto vedere questo amaro...

redazione TuttoAvellino

Il coach della Scandone Rodolfo Robustelli è amareggiato al termine della retrocessione della Scandone in C Gold. Il giovane tecnico avellinese ha cercato fino alla fine di salvare i lupi: "Tutti non avremmo voluto vedere questo amaro epilogo. Siamo retrocessi, paghiamo per diverse colpe, sia nostre che non. Alla fine il campo ha deciso per questo verdetto e lo accettiamo. Non è un alibi, ma senza la retrocessione con i punti conquistati sul campo la Scandone era salva". Roster corto, bloccato il mercato, sono questi gli altri fattori che hanno inciso: "Assolutamente sì, purtroppo giocare ogni 48 ore con un roster limitato non è semplice. Ci sono stati dei ritmi impressionanti a cui non ervavamo abituati". Ringrazia tutti e non si dice pentito della scelta fatta: "Rifarei altre mille volte la scelta di sedermi in panchina. Mi dispiace per come andata, sono e sarò sempre il primo tifoso della Scandone".