Avellino al PalaFiom per cercare l'impresa che vale i playout. 

Partono forte i tarantini con Morici e Matrone che firmano il primo brek di sei a zero. La CJ si esalta e tocca il 17 a 10 al 50 costringendo al timeout Robustelli. Avellino risponde con cinque punti in fila con Trapani e Riccio ,a Bruno Duranti sulla con una bombaa firma il 10 a 15 del 10'

Nel secondo quarto, la Scandone sembra avere una marcia in più e sigla un 8 a 0 di parziale ancora con Trapani  Uchenna Ani. Riccio in contropiede mette al freccia con il 20 a 23. Timeout Olive. Dal minuto, Matrone realizza da tre ed al 20' è il miglior realizzatore della contesa. 37 a 32 al 20' per i pugliesi.

Terzo quarto tutto di marca irpina con Marra e Ani che poi sul più bello si becca un antisportivo. Stanic va a segno dalla lunetta, ma ancora Marra brucia la retina della Cj. Al 23esimo è 44 a 52. Altro antisportivo in casa Scandone, lo commette Sousa. Ne approfittano Stanic e Diomede che siglano un sette a zero di parziale che spegne i sogni di gloria di Avellino. Al 30esimo il tabellone recita CJ Taranto 59, Scandone 55.

Nell'ultimo periodo, Matrone schiaccia per il +6 di Taranto, Monina a referto ma sbaglia i tre liberi del possibile meno uno. Stanic per il nuovo parziale CJ, Avellino torna in gara con Marra dopo il più dieci tarantino. Anche Riccio on fire, Avellino è a meno quattro, ma ancora una volta Stanic è Duranti spingono gli jonici sul più sette al 38esimo 73 a 66. Costa va a segno ma è troppo tardi, Morici è freddo dalla lunetta. Finale convulso, tecnico a Robustelli e Marra. Tecnico al 40esimo anche per Stanic che litiga con Ani. Finisce 81 a 73.

Sezione: Basket / Data: Dom 02 maggio 2021 alle 19:59
Autore: Alfonso Marrazzo
Vedi letture
Print