Eccellenza - L’Eclanese ferma la capolista

07.10.2018 11:47 di Alfonso Marrazzo  articolo letto 446 volte
Eccellenza - L’Eclanese ferma la capolista

Pari in terra irpina per la Polisportiva Santa Maria che cede lo scettro del girone B al San Tommaso. Primo tempo soporifero per i giallorossi che solo nella ripresa creano le occasioni più pericolose del match. Ma tutto ciò non basta per portare a casa l’intera posta in palio. Il primo acuto è dei canarini irpini con Picozzi che calcia però distante dalla porta difesa da Spicuzza. La squadra locale cerca di sfondare soprattutto sulla corsia di destra sfruttando la velocità di Orefice. I cilentani puntano sulla vivacità di Romano e Manzo per aprire le maglie della difesa irpina. Proprio quest’ultimo, intorno al 15esimo, è il primo calciatore della Polisportiva a tirare verso la porta di Napolitano. Il cronometro scorre via senza particolari sussulti fino al 26’ quando Picozzi calcia a botta sicura, trovando però Fariello pronto sulla linea di porta a negargli la gioia del vantaggio. Break alla mezzora dei cilentani con Manzo e Trabelsi, ma il punteggio resta inchiodato sullo 0 a 0. Occasionissima sui piedi di Manzo al 35esimo, ma l’attaccante giallorosso non riesce a finalizzare da ottima posizione. Il mattatore del match di sette giorni fa contro l’Audax Cervinara ci riprova allo scadere della prima frazione direttamente da calcio d’angolo, la palla va sul fondo. La ripresa si apre con un colpo di testa di Pugliese, ma anche stavolta la mira è imprecisa. Dalla parte opposta, la più ghiotta palla goal per Manzo che calcia a botta sicura, ma Napolitano si supera deviando in corner. Cresce l’intensità dei cilentani, anche oggi in maglia blu, che si piazzano stabilmente nella metà campo degli irpini. Al 26’ è Fernando a impensierire severamente Napolitano, costretto a rifugiarsi in angolo. Sessanta secondi dopo, Manzo dà l’illusione ottica della rete con un bel tiro che esce di pochissimo. E’ un dominio territoriale quello dei giallorossi che non riescono però a rompere il muro dei locali. Il primo squillo locale giunge al 34’ con Fusco che supera Spicuzza, trovando però il “no” di Itri ben appostato sulla linea della porta. Al 37esimo tiro di Di Gregorio bloccato in due tempi da Napolitano. Nel finale, i padroni di casa provano a rimettere il naso in attacco, ma il punteggio non si schioda fino al triplice fischio.