calcio minore

Il Montemiletto frena la corsa del Lioni: pareggio nel derby irpino

Il Montemiletto frena la corsa del Lioni: pareggio nel derby irpino

Partita cruciale per il destino di entrambe le squadre al "Iorlano di Lioni. Il derby irpino tra la Polisportova ed il Lions ha regalato moltissime emozioni. Mister Contaldo si affida al tridente argentino dal primo minuto. Senza Cestaro, Di...

Alfonso Marrazzo

Partita cruciale per il destino di entrambe le squadre al "Iorlano di Lioni. Il derby irpino tra la Polisportova ed il Lions ha regalato moltissime emozioni. Mister Contaldo si affida al tridente argentino dal primo minuto. Senza Cestaro, Di Landro, Zerillo, Cesarano e Castiello, il tecnico salernitano ha optato per i sudamericani mai schierato prima d'ora tutti insieme. Il Lioni si affida invece a Moreno Di Pietro ed alle geometrie del top player Gennaro Ferrara. In avanti Ripoli e D'Acierno, forfait per i blaugrana di Brogna e Trezza.

La prima chance è per i padroni di casa che al 2' con Volzone si vedono negare un gol per offside. Fa tutto bene D'Acierno che scappa a Frasciello ma serve il pallone all'ex Grotta non con i giri giusti che insacca davanti la liena della palla. Al 7', Sperandeo a giro cerca il secondo palo, ma la sfera termina alta di un paio di metri alla destra di Scognamiglio. Al 12' punizione di Ferrara. D'Acierno di testa a colpisce il pallone che termina di poco alta sopra la traversa. Al 26esimo, batti e ribatti in area. lattarulo calcia, ma la difesa gialloverde ribatte in angolo. Al 32', passa il Lioni. Bella azione di D'Acierno che fa viaggiare De Cillis, che mette al centro per Alleruzzo che di piatto a porta vuota batte Cocchiarella. Secondo gol al Lions per l'ex Fondi e Cavese. Due minuti dopo Gaston Grande pareggia la contesa. Palla dentro di Cordary di testa, Scognamiglio ha una leggera titubanza nell'uscire, campanile che premia Gaston che di testa sul secondo pali impatta e con la testa fa il suo secondo gol in campionato. Un minuto dopo Gaston, scarta tutti e spara a rete. Scognamiglio con i piedi dalva la Polisportiva. AL 41', Ferrara disegna una parabola su punizione all'incrocio, ma Illiano di Napoli annulla per una carica sul portiere.

Ferrara è un motorino ed è un pericolo costante per la difesa dei leoni. Senza un minuto di recupero, Illiano manda tutti negli spogliatoi. Alleruzzo e Grande decidono i primi 45minuti.

Nella ripresa, il solito Ferrara su punzione mette pericolo alla difesa gialloverde, Cocchiarella è prodigioso a negare il gol a Iommazzo. Nell'occasione, i padroni di casa avevano recriminato per un tocco di mani dopo il colpo di testa di Iommazzo. Al 52' cognamiglio si oppone alla grande sulla girata di prima di Sperandeo. Sicuranza si gioca le carte Caffaro e Coppola, Contaldo risponde con Arciello. Al 67' doppio giallo per Canavese che lascia il Lions in dieci. Al 74' puinizione di Gaston Grande, alta sopra la traversa. Due minuti dopo, Capossela scodella la palla al centro, Grande spedisce il pallone a rete ma a gioco fermo. All'83', D'Acierno salta tutti e mette un pallon da spingere in rete. Coppola esplode il destro, Cocchiarella e la traversa evitano il gol del raddoppio. All'86', angolo di Arciello, stacca Grande che per pochi centimetri non trova la doppietta. All'87', De Gennaro si invola verso la porta ma calcia debolmente tra le braccia di Scognamiglio. Dopo sei minuti di recuper, finisce uno a uno il derby del "Iorlano". Polisportiva e Lions perdono entrambe l'occasione per portarsi a ridosso della Palmese terza forza del girone.

Il Tabellino:

Polisportiva Lioni: Scognamiglio, De Cillis, De Simone (78'' Pugliese), Lattarulo, Iommazzo (85' Esposito), Alleruzzo (50' Pisani), Ferrara, Di Pietro (66' Coppola), Ripoli, D'Acierno, Volzone (55' Caffaro)

All: Sicuranza

LMM Montemiletto: Cocchiarella, Frasciello (87' De Gennaro), Capossela, Prevete, Terlino, Tufano, Cordary (65' Arciello), Vigorito (75' Palumbo), Sperandeo, Grande (89' Maresca), Canavese

All. Contaldo

Arbitro: Illiano di Napoli

Reti: 32' Alleruzzo, 35' Grande

Espulso :68' Canavese