L'Avellino domenica ospita la Virtus Francavilla al Partenio-Lombardi. I lupi vogliono ripartire dopo il ko di Catania. 

In conferenza stampa ha parlato il tecnico Piero Braglia, che ha presentato i temi in casa biancoverde. 

Queste le sue parole: "Il capitano del Francavilla cosa volevate che dicesse che venivano a perdere? Lo sappiamo che sono una buona squadra, non faremo l'errore di sottovalutarli. Dobbiamo fare una partita attenta e giocare con determinazione. Io credo che dobbiamo tenere d'occhio Catanzaro e Bari, al di là del fatto che se noi facciamo risultato ce ne possiamo fregare di tutto. Il problema è se noi saremo bravi a fare risultato. Purtroppo siamo in un momento non facile, alcuni problemi, il Covid di nuovo, e altre difficoltà. Al di là degli avversari sta a noi ritornare a certi livelli. Dobbiamo recuperare la freschezza mentale. Abbiamo i mezzi per poterlo fare, ci dobbiamo solo preparare bene e pensare meno a quello che poteva essere e invece pensare a quello che sarà fatto. Dobbiamo recuperare bene tutti a livello di testa, perchè quando arriviamo a 6 domeniche dalla fine è più importante stare bene di testa che fisicamente. La partita con il Francavilla sarà più importante di Bari e Ternana". 
Sul Covid: "Su Carriero e De Francesco non so rispondere perchè non è un campo mio. Queste sono cose che dovrebbe fare il dottore e la società. Aspettiamo in giornata qualche notizia. Lo slittamento del campionato? Purtroppo è stato un campionato non normale, non era normale giocare senza tifosi, non è normale giocare ogni 3 giorni, non è normale fare tamponi tutti i giorni. Quindi aspettiamo, forse slitterà il finale di stagione di una settimana ma vediamo un pò". 
Su Rizzo e Adamo: "Hanno fatto bene, Adamo con il Potenza e Rizzo il secondo tempo di Catania. E' importante avere una rosa con elementi così importanti. Strascichi? No, erano incavolati a fine gara, ma ci sta". 
Su Errico e Laezza: "Giuliano sarà convocato per iniziare a stare con noi, non sarà utilizzabile ma è giusto che inizi a stare con noi. Per me è un riferimento importante dello spogliatoio, ci tiene a questi colori, è un ragazzo per bene e voglio fargli respirare l'aria del campo. Errico sta lavorando, sta facendo anche doppie sedute, per recuperare energie, così come altri elementi". 
Sul futuro: "A me non interessa molto, sono tanti i discorsi che nel caso dovremmo affrontare. A me al momento non interessa il discorso rinnovo, le trovo anche fuori posto e fuori tempo. A fine campionato ne parleremo, se saremo contenti si continua, altrimenti ognuno per la sua strada". 
Siilvestri squalificato: "Gioca Rocchi. Dossena sta facendo bene, così come Miceli. Dossena e Miceli sono i due centrali. Tutti sanno bene di dare il massimo in queste partite, perchè poi ai playoff non si può più bluffare". 

Costruzione dal basso: "Se si va a scimmiottare la Serie A, si sbaglia. Io non obbligo i miei a fare costruzione dal basso quando è una partita in fase tranquilla, ma se vedo che i ragazzi vanno in difficoltà su queste idee è meglio non rischiare. I campi della C inoltre non permettono spesso di poter giocare palla a terra senza problemi". 
Sull'attacco: "Maniero gioca di sicuro perchè è stato fuori a Catania. Gli altri due li valutiamo. Con Bernardotto fuori, la scelta è su Santaniello e Fella. Fella è un ragazzo particolare, è uno che non vive bene questo turnover che faccio. Tra i 4 è quello che lo soffre di più, almeno dall'espressione del viso che fa. Peppe deve capire che non c'è solo lui nella squadra ma che ci sono anche altri compagni bravi come lui che si impegnano come lui. Sono contento del suo supporto come lo sono degli altri e spero che Bernardotto possa tornare presto". 
Dossena-Miceli: "Sono due ragazzi che stanno facendo bene. Fino a due domeniche fa l'Avellino era la miglior difesa come la Ternana. E' chiaro che se vedo che se uno sta facendo fatica lo tolgo e metto qualcun altro magari più fresco". 

Sezione: Copertina / Data: Ven 26 marzo 2021 alle 11:23
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print