Bucaro non sta nella pelle: "Si è creato qualcosa di magico"

02.06.2019 19:18 di Alfonso Marrazzo   Vedi letture
Bucaro non sta nella pelle: "Si è creato qualcosa di magico"

Giovanni Bucaro ottiene la quindicesima vittoria di fila. Campionato e scudetto in tasca, esalta tutti ma non è d'accordo con Gaburro che ha dichiarato che il suo Lecco ha dominato il match: "Non sono d'accordo. Anche l'Avellino ha avuto le sue chance per vincere la partita. Ognuno vede le partite a modo suo. La partita è stata equilibrata. Nel primo tempo abbiamo creato tanto, il dominio del Lecco non l'ho visto. Dal ritorno in poi, tolta qualche gara abbiamo meritato tutto. Mancava la ciliegina sulla torta ed aldilà della categoria è uno scudetto che deve inorgoglire tifoseria, piazza, società. Vincere ad Avellino è bellissimo. Dopo Rieti, oggi è uno dei giorni più belli della mia vita. Si è creato qualcosa di magico". Avellino già con la testa proiettata sul futuro: "Da parte mia è una rivincita, ma io non dovevo dimostrare niente a nessuno. Sono stato fermo un anno in mezzo, ho avuto tante richieste, ma quando ha chiamato l'Avellino mi è scattato qualcosa. Io e Daniele ci abbiamo sempre creduto". I tifosi a luglio chiederanno la B? : "Normale che l'Avellino deve giocare un campionato importante vista la qualità del prossimo anno". La dedica: "A mia moglie che mi è stara sempre vicino".