Alla vigilia di Virtus Entella-Avellino parla il tecnico dei lupi Massimo Rastelli che presenta in conferenza stampa il match contro i liguri: "Il nostro unico pensiero è rivolto alla sfida di domani, poi cominceremo a pensare alla Coppa Italia. Domenica abbiamo perso due punti ma meritavamo la vittoria e ora siamo concentrati e determinati a conquistare il successo. Sappiamo di aver fatto molto ma di non aver ottenuto ciò che volevamo. Per vincere, però, c'è bisogno di maggiore concretezza perché creiamo tante occasioni ma non sempre siamo bravi a tradurle in reti".
Il tecnico campano parla anche della situazione relativa ai diversi acciaccati: "Cercherò come sempre di mandare in campo gli uomini che stanno meglio. Nella mia carriera non mi è mai capitato un periodo con un numero così elevato di infortunati.

D'Angelo e Soumarè sono di nuovo in gruppo, ho ancora dei dubbi su qualche altro giocatore. Zito alterna ottime giocate a momenti nei quali va in difficoltà ma per noi è un elemento importante. Purtroppo soffre di sciatalgia e, quindi, avverte molti dolori".
Rastelli parla, infine, di Castaldo e della Virtus Entella: "Gigi in ogni gara dà sempre il massimo, può capitare qualche partita nella quale non è al topo della forma. L'Entella ha una squadra importante, costruita per traguardi ambiziosi. Soprattutto in casa è una formazione molto temibile se consideriamo che nelle ultime quattro gare tra le mura amiche ha ottenuto ben 10 punti vincendo contro avversari che occupano le prime posizioni della classifica".

Sezione: Copertina / Data: Ven 28 novembre 2014 alle 10:05
Autore: Carmine Roca / Twitter: @carm_roca
vedi letture
Print