copertina

Si riparte! La corsa dell’Avellino verso la Serie B inizia da Palermo. Presentazione e probabile formazione

Si riparte! La corsa dell’Avellino verso la Serie B inizia da Palermo. Presentazione e probabile formazione

Si riparte. A tre settimane dall'ultimo incontro di campionato, che ha lasciato in eredità non pochi rimpianti (l'1-1 a Cava de' Tirreni), l'Avellino riprende la sua corsa verso la Serie B. Otto partite da oggi fino alla...

redazione TuttoAvellino

Si riparte. A tre settimane dall'ultimo incontro di campionato, che ha lasciato in eredità non pochi rimpianti (l'1-1 a Cava de' Tirreni), l'Avellino riprende la sua corsa verso la Serie B. Otto partite da oggi fino alla finale di ritorno, otto ostacoli da superare per poter riabbracciare quella categoria persa sciaguratamente nell'estate del 2018. Il primo ostacolo si chiama Palermo, probabilmente il più insidioso tra quelli che i biancoverdi avrebbero potuto pescare, non fosse altro per l'ottimo momento di forma suggellato dal blitz sul campo della Juve Stabia.

Piero Braglia non ha nascosto un certo fastidio nel dover affrontare i rosanero, battuti due volte dalla squadra irpina in campionato, con due prestazioni diverse: brillante al Renzo Barbera per un 2-0 senza storia firmato D'Angelo e Fella; qualitativamente più opaca, ma sicuramente più fortunata per l'1-0 targato Luigi Silvestri con un pallonetto da 70 metri. 

All'Avellino basteranno due pareggi per accedere al secondo turno nazionale, ma guai a prestare il fianco a un avversario seppure privo di Luperini, Lucca e Rauti, ma con un Saraniti in stato di grazia e un Kanoute sempre insidioso. A Braglia mancherà il solo Miceli, squalificato per due giornate dal giudice sportivo dopo il post-gara infuocato di Cava de' Tirreni, per il quale è stato rigettato il ricorso presentato in appello. L'ex Sambenedettese sarà sostituito da Dossena al centro della difesa che vedrà la presenza di Laezza e Illanes, nel trio davanti a Forte.

A centrocampo toccherà a Carriero, Aloi e D'Angelo, quest'ultimo favorito su De Francesco, mentre Ciancio e Tito si muoveranno sulle corsie esterne. Qualche dubbio in più in attacco, per il consueto turnover tra punte: partono avvantaggiati Fella e Maniero, ma le sorprese sono dietro l'angolo.

Probabile formazione:

AVELLINO (3-5-2): Forte; Laezza, Dossena, Illanes; Ciancio, Carriero, Aloi, D'Angelo, Tito; Fella, Maniero. A disp.: Pane, Rocchi, Rizzo, Adamo, De Francesco, Baraye, M. Silvestri, Errico, Santaniello, Bernardotto. All.: Braglia.