Ospite della trasmissione Contatto Sport su Prima Tivvù, Sonny D'Angelo, centrocampista dell'Avellino, ha trattato diversi temi, dalla gara con la Virtus Francavilla, alla prossima sfida con la Ternana e ai playoff. 

Queste le sue parole. "Era importante vincere ieri, per confermarci, per difendere questo secondo posto. Dovevamo riscattare la gara di Catania e non potevamo fallire. Siamo partiti forte, il primo tempo abbiamo avuto ottimi ritmi, peccato non averla chiusa subito la gara. Poi è chiaro che nel secondo tempo abbiamo pagato, c'era anche il primo caldo e io onestamente ho accusato nelle gambe nella ripresa". 
Su Rizzo: "Ha fatto un partitone, erano 4 mesi che non giocava dall'inizio e sono contento per lui, ha qualità e ci può dare una grande mano". 
Di Somma che li ha bacchettati sui social: "Il direttore è una bandiera di questa piazza, ci tiene tanto, e fa bene a tenerci sul pezzo anche sui social". 
Alternanza sui rigori: "Il mister ultimamente mette Riccardo Maniero come primo rigorista, poi è chiaro che ci mettiamo d'accordo da soli al momento su chi debba tirarli, senza problemi". 
Su Braglia: "Era contento dopo la vittoria. Magari nelle intervista nasconde le sue emozioni a fine gara ma vi assicuro che era contento, abbiamo portato a casa una partita difficile, con uomini contati e con un calo nel secondo tempo e quindi è una vittoria che fa morale e classifica".
Sul rigore con la Virtus Francavilla: "Non è netto, io l'ho cercato. Il difensore un pò mi ha toccato, non forte, ma il contatto c'è stato. Poi io l'ho cercato. Sono onesto". 
La figura di Laezza: "E' fondamentale, un vero capitano. Ci è sempre stato vicino in questi mesi e ritrovarlo ora agli allenamenti è fondamentale, perchè ci dà tanti consigli, ci parla molto, ci sostiene e ci incita e averlo in panchine con noi ieri è stato fondamentale". 
Il sogno: "Il mio personale è arrivare in Serie A, magari con l'Avellino. Ai 10 gol stagionali non ci penso, se arrivano ben venga, alla Serie B ogni tanto ci penso ma bisogna stare con i piedi per terra". 
Sulla partita con la Ternana: "Sappiamo che sarà una partita difficile, non pensiamo che loro possono festeggiare anche con un pareggio, ma noi andremo lì a fare la nostra partita. Da domani inizieremo a prepararla. La classifica? Noi pensiamo a noi stessi, sappiamo che per il secondo posto abbiamo tutto nelle nostre mani e che possiamo chiudere bene il campionato". 
Esultanze: "In caso di Serie B canto, in caso di 10° gol, sparo"
 

Sezione: Copertina / Data: Lun 29 marzo 2021 alle 23:02
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print