Non solo Catania, Novara, Pro Vercelli, Ternana e Siena. Il TFN oggi si è espresso anche sul nuovo ricorso di Walter Taccone contro l'esclusione dell'Avellino dalla serie B. Ebbene il Tribunale Federale ha respinto anche l'ennesimo ricorso del presidente biancoverde "per carenza di interesse". La motivazione nello specifico è la seguente: "Il ricorso proposto dalla Società US Avellino 1912 Srl è inammissibile. 3 Federazione Italiana Giuoco Calcio – Tribunale Federale Nazionale – Sez.

Disciplinare SS 2018/2019 Ed invero, come evidenziato in atti e financo nella parte introduttiva del ricorso proposto, la ricorrente è ad oggi priva della situazione soggettiva rilevante per l’impugnazione dei provvedimenti di cui lamenta l’illegittimità, non essendo ammessa a partecipare al Campionato di Serie B 2018/2019 cui tali provvedimenti afferiscono. La sorte di detti atti non è infatti destinata ad esplicare alcun effetto sulla posizione della ricorrente, con la conseguenza che in capo alla stessa non è configurabile alcun interesse ad agire, neppure in termini di mero fatto, per vederne dichiarare o meno l’efficacia. Vale solo la pena di aggiungere come tale invalicabile conclusione non è in alcun modo aggirabile dalla riproposizione, dinanzi a questo Tribunale, dei motivi afferenti la pretesa illegittimità del provvedimento di esclusione dal campionato assunto nei confronti della Società ricorrente, riproposizione da ritenersi anch’essa inammissibile essendo dichiaratamente tali doglianze sottoposte, dopo l’esaurimento dei mezzi domestici, alle decisioni della Giustizia Amministrativa, finora peraltro tutte contrarie alle tesi della Società Avellino. In conclusione, il ricorso va dichiarato inammissibile per carenza di interesse".

Sezione: Copertina / Data: Lun 01 ottobre 2018 alle 13:57
Autore: Domenico Fabbricini / Twitter: @Dfabbricini
vedi letture
Print