Intervistato da Radio Punto Nuovo, Gennaro Iezzo, ex portiere del Napoli, ha parlato da doppio ex della gara tra Avellino e Catania di domenica al Partenio. 

Queste le parole dell'ex estremo difensore: "Dopo il covid è difficile tornare in campo. Non è un infortunio e quindi è tutta una questione mentale. In Serie A fanno le visite mediche dopo aver avuto il covid per capire se il virus non ha lasciato degli strascichi su altri organi e quindi magari uno che rientra sa se sta bene del tutto o meno". 
Su Maradona: "E' un dolore enorme. E' venuto a mancare un idolo per tutti noi. Ha portato il Napoli e Napoli sull'Olimpo. Come persona era il classico rivoluzionario, era contro i poter forti, non è un caso che abbia vinto a Napoli e non per dire, alla Juventus. Gli piaceva fare cose grandi con realtà piccole, lui veniva dal basso, sapeva cosa significava la sofferenza. Spiace tantissimo, sarà una perdita enorme". 
Su Avellino-Catania: "Sarebbe stato bello vedere questa gara con 15-20 mila spettatori. L'Avellino spiace vederlo in Serie C, ha avuto un grande passato in Serie A. Inoltre vedere il Partenio vuoto è davvero brutto. Catania è una grande piazza, vale lo stesso per Avellino, è una piazza calorosa, che merita di stare in alto. Sarà una partita equilibrata, in un Partenio desolato". 

Sezione: Ex biancoverdi / Data: Ven 27 novembre 2020 alle 17:17
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print