ex biancoverdi

Gragnaniello: “Quando il popolo avellinese decide che bisogna vincere, non ce n’è per nessuno…”

Raffaele Gragnaniello, ex portiere dell'Avellino, ha parlato ai microfoni di SportChannel: "Penso che i calciatori dell'Avellino abbiano capito il contesto in cui giocano, i tifosi mancano sugli spalti, ma non mancano nel far...

redazione TuttoAvellino

Raffaele Gragnaniello, ex portiere dell'Avellino, ha parlato ai microfoni di SportChannel: "Penso che i calciatori dell'Avellino abbiano capito il contesto in cui giocano, i tifosi mancano sugli spalti, ma non mancano nel far sentire la loro vicinanza ai calciatori. Ora la squadra sta interpretando al meglio le caratteristiche del popolo irpino, che non molla mai, che combatte fino alla fine. Braglia è uno che da questo punto di vista fa sì che i suoi ragazzi, umilmente, siano sempre sul pezzo. Ad Avellino nulla passa inosservato, se i risultati non arrivano l'ambiente si appesantisce, ma quando il popolo avellinese decide che è arrivato il momento di vincere, non ce n'è per nessuno, e l'emblema è la vittoria col Foggia nel 2007. In quel caso ci giocammo la Serie B e anche la prosecuzione della storia dell'Avellino, che rischiava di morire.

Forte? Lo conosco da anni, ha bisogno di vincere il campionato per compiere il salto di categoria. Gli auguro di salire in B con l'Avellino, merita una possibilità in cadetteria, con gli anni migliora sempre di più, sta maturando tanto e quest'anno lo sta aiutando il lavorare in tandem con Pasquale Pane, un buonissimo portiere e un bravo ragazzo, che sicuramente gli sta dando parecchi consigli".