ex biancoverdi

Millesi: “Sono catanese ma Avellino mi ha consacrato. Spero in un pareggio”

Millesi: “Sono catanese ma Avellino mi ha consacrato. Spero in un pareggio”

Francesco Millesi, altro doppio ex di Avellino e Catania, è stato intervistato da News Catania: "Ho dei bellissimi ricordi, sono due maglie a cui tengo tantissimo. Quella dell’Avellino mi ha cresciuto e consacrato. Catania...

redazione TuttoAvellino

Francesco Millesi, altro doppio ex di Avellino e Catania, è stato intervistato da NewsCatania: "Ho dei bellissimi ricordi, sono due maglie a cui tengo tantissimo. Quella dell’Avellino mi ha cresciuto e consacrato. Catania è invece la mia città, mi ha regalato un sogno che coltivavo da bambino: giocare nella massima serie con i colori rossazzurri. Avellino mi ha fatto crescere parecchio. Sono arrivato nel 2003 in serie B con Zeman. Per me era tutto nuovo in una grande piazza, con un grandissimo allenatore e un pubblico spettacolare. Era un campionato difficile, c’erano squadre come Atalanta, Torino, Bologna, Catania. Era una serie A. Giocare ad Avellino non è facile per nessuno, nemmeno per la squadra più blasonata. È una piazza dove c’è fame di calcio. Nelle ultime uscite non hanno potuto giocare quindi saranno carichi e gasati. Sarà dura, ha quattro partite in meno. Ipoteticamente potrebbe essere seconda a tre punti. Stiamo parlando di un avversario importante. Bisognerà tenere duro. Il risultato? Nel mio cuore spero in un pareggio".