Dichiarazioni shock quelle rilasciate da Stefano Tacconi, ex portiere di Avellino e Juventus, a Pomeriggio 5. Il portiere ha risposto a una lettera della moglie Laura Speranza che minacciava di lasciare l'ex portiere se si fosse trasferito in Cina. "Un anno e mezzo fa ho rischiato di finire sulla sedia a rotelle, mi sono operato alla schiena, a due vertebre. Mi hanno detto di operarmi per non finire sulla sedia a rotelle. Amici sportivi e non sono morti, non so quanto mi resta ancora da vivere". Incalzato da Barbara d'Urso che gli ha spiegato che la vita è lunga e di pensare positivo, stringendosi attorno alla famiglia anziché andare in Cina, Tacconi ha risposto: "Spero di vivere il più a lungo possibile ma dopo l'operazione ho cominciato ad avere una serie di paure. La vecchiaia incombe". Per rivelare poi che accetterà l'offerta di lavoro dalla Cina trasferendosi quindi senza moglie e senza figli.

Sezione: Ex biancoverdi / Data: Ven 19 febbraio 2021 alle 14:33 / Fonte: Tuttosport
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print