Vincenzo Riccio: "Con De Cesare l'Avellino è in buone mani ma la D è tutt'altro che un campionato facile"

08.11.2018 15:44 di redazione TuttoAvellino Twitter:   articolo letto 960 volte
Vincenzo Riccio: "Con De Cesare l'Avellino è in buone mani ma la D è tutt'altro che un campionato facile"

L'ex centrocampista biancoverde Vincenzo Riccio è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo parlando del nuovo Avellino: "Bisogna dire che quando si ricomincia da zero non è mai facile, in una piazza delusa dalle ultime vicende in particolar modo. Società nuova, tanti problemi, sono state fatte tante cose in brevissimo tempo e capisci che non è assolutamente facile. A tre mesi dalla nascita della società bisogna capirla, inquadrare il ds e il mister, i personaggi che portano avanti i colori di questa città. Ho un amico in comune con De Cesare che me ne ha parlato benissimo, è una persona serissima, quindi già si parte da un buon punto. Tutte le società sono lo specchio di chi le dirige e da questo punto di vista Avellino è in buone mani visti anche i risultati nel basket. Sicuramente auguro ai tifosi dell'Avellino di rivivere gioie anche in queste categorie, anche se cambiano non è mai facile vincere. Io ci ho giocato in D a fine carriera e non è assolutamente facile. Abbiamo finito il campionato con 85 punti e non abbiamo vinto il campionato con la Forza e Coraggio di Benevento, ha vinto l'Ebolitana con 88 punti. Ne sale solo una quindi è davvero complicato".