Il tecnico dell'Avellino, Piero Braglia, nel corso della conferenza stampa, ha parlato anche del tema delle riaperture degli stadi ai tifosi e delle polemiche in Avellino-Bari, con l'indagine della procura federale sugli spettatori in eccesso al Partenio. 

Queste le sue parole: "Io penso che 1000 spettatori in uno stadio come il Partenio non si vedano nemmeno, quindi non vedo il problema ancora. Non capisco perchè in alcune trasmissioni o teatri si vedano gli spettatori divisi da un vetro, e negli stadi, dove si può stare distanziati, non si può. Ora ci sono anche i vaccinati. Non capisco perchè non possano entrare. Giocare senza tifosi è come un allenamento per me, lo sto dicendo da sempre. Quindi quanto prima entrano meglio è, magari per i playoff, ma non 1000, che non servono a nulla". 

Sulle polemiche su Avellino-Bari: "In altri campi c'erano 4 volte di più di quelli che c'erano ad Avellino. Forse c'era qualche decina in più, vista l'importanza della gara di sabato ma se c'è una cosa che questa dirigenza rispetta, quelle sono le regole. Le indagini le faranno, poi non lo so. Gente che non parlava da anni ora viene a parlare sulla partita nostra sabato, e dare sentenze, ma basta. Guardassero altre partite, lasciamo perdere". 
 

Sezione: Focus / Data: Gio 15 aprile 2021 alle 11:41
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print