Il direttore di Tuttosport, Xavier Jacobelli, è intervenuto alla trasmissione Contatto Sport di Prima Tivvù, parlando dell'Avellino e del girone C di Lega Pro e sulla sfida Catanzaro-Avellino, sfida che rievoca i fasti della Serie A degli anni '80. 
Queste le sue parole: "Ricordi di Catanzaro-Avellino in Serie A? Ci vorrebbero trasmissioni intere, partendo dal grande Catanzaro di Palanca e Ranieri, che appartengono all'epopea del calcio catanzarese così come il grande Avellino di Tacconi, Vignola, Favero. Sono due grandi piazze che hanno scritto pagine leggendarie. Sono due squadre che sperano di tornare nelle platee che gli competono e che spero possano ritrvare. In un calcio in crisi, con la pandemia di Covid, con danni economici, con sola la Serie A che ha fatto registrare 700 milioni di perdite nel 2020. Inoltre la pandemia non frena e il pubblico sugli spalti difficilmente potremmo vederli presto. I tifosi sono una costante importante dello sport, non solo del calcio". 
Sul girone C: "E' un campionato che sta vedendo la Ternana, altra grande piazza, fare la voce grossa. E' una società lungimirante, che ha presentato pochi giorni fa il progetto per il nuovo stadio Liberati. Sia Catanzaro che Avellino vorranno certamente lasciare questa categoria, così come il Bari, e queste squadre lotteranno fino alla fine per grandi traguardi". 
Sul Covid: "E' una variante impazzita, si va verso il rinvio del Torino con la Lazio, della Ternana con la Cavese. Abbiamo visto in Juve-Napoli. Proprio quel precedente sta facendo giurisprudenza in queste ore. Per la Lega, la gara Lazio-Torino, per il protocollo si sarebbe dovuta giocare, ma il precedente della Juve ovviamente dovrebbe andare verso il rinvio".
La B a 2 gironi: "Io penso che il problema sia come uscire dall'emergenza gravata dal Covid. Si spera che questa sia l'ultima stagione condizionata dalla pandemia, altrimenti, dovesse andare oltre, tanti club andranno in netta difficoltà". 
Di Somma e Braglia: "Due grandi bandiere, due conoscitori di calcio, ne hanno viste tante e certamente faranno le fortune per il loro club". 

Sezione: Focus / Data: Mar 02 marzo 2021 alle 09:15
Autore: Marco Costanza
Vedi letture
Print