l avversario

Calabro: “L’Avellino non ha fatto un tiro in porta e il gol era in fuorigioco. Loro hanno avuto 10 giorni per prepararsi e noi 3”

Polemica in casa Catanzaro dopo la sconfitta interna contro l'Avellino, maturata grazie ad un gol di Bernardotto in presunto fuorigioco.  A commentare la gara, il tecnico del Catanzaro, Antonio Calabro.  Queste le sue parole:...

Marco Costanza

Polemica in casa Catanzaro dopo la sconfitta interna contro l'Avellino, maturata grazie ad un gol di Bernardotto in presunto fuorigioco. 

A commentare la gara, il tecnico del Catanzaro, Antonio Calabro. 

Queste le sue parole: "Lettura della gara molto semplice e lineare. Per me oggi non meritavamo di perdere e vi spiego anche il perchè. Sicuramente la mia squadra non è stata brillante come l'Avellino. Loro hanno avuto 10 giorni per preparare questa partita e noi soltanto 3 e venivamo da una gara dispendiosa contro la Ternana. Avevamo alcune defezioni, alcune squalifiche, ma nonostante tutto abbiamo tenuto bene il campo. Abbiamo perso senza subire un tiro in porta. Il loro gol è in netto fuorigioco e solo l'assistente e l'arbitro non lo hanno visto. Non cerchiamo scuse, ma è una cosa evidente. Poi il loro portiere è stato il migliore in campo. Le migliori occasioni le abbiamo avute noi. Siamo stati anche bravi a liberarci dalla loro marcatura a uomo e a trovare altri spazi".