David Di Michele, allenatore della Turris, ha commentato la sconfitta contro l'Avellino. 
Queste le sue parole in conferenza stampa: "Stiamo analizzando una partita dove se non riusciamo a far gol diventa difficile vincerle. Se vai sotto di due gol, in un primo tempo dove abbiamo stradominato, diventa difficile. Ci manca cinismo. Non posso dire nulla sul primo gol, dove è stato fatto un gol straordinario, ma sul secondo e sul terzo c'è da recriminare e ci sono errori da correggere. E' un campanello di allarme ma non deve essere un crocevia.

Quando sbagli due gol sotto porta, poi quando giochi con l'Avellino, che ha giocatori come Tito, che non perdonano, si perde. Con l'Andria era andata allo stesso modo, ma eravano stati bravi a roprenderla, stasera no. Dobbiamo solo chiedere scusa ai tifosi per la situazione e cercare di invertire la tendenza quanto prima. Per quanto si è visto il 3-1 oggi non c'era, ma il calcio è così e si va avanti".

Sezione: L'Avversario / Data: Dom 04 dicembre 2022 alle 21:39
Autore: Marco Costanza
vedi letture
Print