L'Avellino è atteso da due test amichevoli (allenamenti congiunti come preferite) quest'oggi e domani con l'Atletico Fiuggi e la Cavese. Due gare dove Braglia certamente mischierà molto le sue carte, in vista dell'esordio ufficiale di mercoledì 23 settembre in Coppa Italia, a Meda con Il Renate e della prima di campionato domenica 27 alle 17.30 con la Turris al Partenio. 

Ai microfoni di Radio Punto Nuovo ha parlato il dg del Renate, Massimo Crippa, ex centrocampista di Torino, Napoli e del Parma dei miracoli di Malesani, in Serie A. Crippa ha parlato della gara che si aspetta mercoledì con i lupi e del suo esordio in Serie A avvenuto proprio al Partenio nel 1987-88, quando era un giocatore de granata. 

Queste le sue parole: "Mercoledì sarà un test importante per entrambe. Affrontiamo una squadra come l'Avellino che certamente vorrà essere protagonista, e quindi per noi testarci contro una squadra forte sarà molto interessante perchè vogliamo vedere a che punto siamo in vista dell’inizio del campionato. L’Avellino si farà valere, stiamo vedendo i calciatori che sta acquistando. Maniero e Miceli sono calciatori di spessore per la categoria. Anche per quanto riguarda loro, credo, che il test in Coppa Italia sia fondamentale per testare la loro condizione. Certo, andare avanti sarebbe bello ma l'obiettivo è un altro. Sciopero Assocalciatori? Il campionato deve ripartire perché siamo in un periodo di difficoltà. C’è bisogno di calcio per i tifosi. Anzi, io spero che quanto prima si possa tornare sugli spalti, perchè è importante per le società avere il calore dei tifosi, oltre che l'introito dal botteghino".

Infine un ricordo bello legato all'Avellino: "Al Partenio debuttai in Serie A. Era la stagione 1987-88. Finì 2-1 per loro. Ricordo il calore di quello stadio, di quella gente. Quello fu l'ultimo anno in A dei lupi? E' passato molto tempo, spero possano tornare il più in alto possibile quanto prima". 

Sezione: L'Avversario / Data: Sab 19 settembre 2020 alle 15:02
Autore: redazione TuttoAvellino / Twitter: @tuttoavellinoit
Vedi letture
Print