le pagelle

Palermo-Avellino 1-0, le pagelle: Forte ci mette due pezze, Dossena goffo, attaccanti non pervenuti

Palermo-Avellino 1-0, le pagelle: Forte ci mette due pezze, Dossena goffo, attaccanti non pervenuti

L'Avellino inciampa al Renzo Barbera di Palermo e si rovina la vita sul finale di gara, complice un rigore inesistente concesso dall'arbitro. Pesa però la disattenzione di Dossena. Aloi troppo irruento, Forte ci mette due pezze....

redazione TuttoAvellino

L'Avellino inciampa al Renzo Barbera di Palermo e si rovina la vita sul finale di gara, complice un rigore inesistente concesso dall'arbitro. Pesa però la disattenzione di Dossena. Aloi troppo irruento, Forte ci mette due pezze. Attaccanti non pervenuti. Le pagelle di Palermo-Avellino 1-0. 

Forte 6,5 - Toglie dall'angolino un bel tiro a giro di De Rose e si ripete su Valente. Intuisce pure l'angolo di tiro del rigore di Floriano, ma non riesce a respingere la sfera. Migliore in campo. 

Laezza 6 - Sta carburando togliendo la ruggine della lunga inattività. Copre bene gli spazi, mette una pezza sugli errori dei compagni. Nel finale perde lucidità. 

Dossena 5 - Il rigore non c'era, ma la sua disattenzione costa la sconfitta all'Avellino. Perde di vista Broh, che avrebbe potuto annullare senza affanno. Poi prova a risolvere, ma l'arbitro lo punisce severamente. 

Illanes 6 - Gioca una buona partita, bene in anticipo, Kanoute non lo sorprende. Nel finale si innervosisce, rischia il cartellino per una pallonata a un avversario. Nel complesso, è sufficiente. 

Ciancio 6,5 - Avrebbe meritato il gol, ma quella zampata da attaccante di razza si stampa sul palo assieme alle speranze pareggio dell'Avellino. Sul pezzo per tutta la partita, ara la fascia con intensità. 

Carriero 6 - Solita prova arcigna, ma con qualche interruzione di troppo. Ci mette l'anima, non molla mai, pressa e ricuce gli strappi, ma abbiamo visto prestazioni migliori. 

Aloi 5,5 - Mezzo voto in meno per la troppa irruenza negli interventi. Non va quasi mai sul pallone, becca le gambe degli avversari. Incute timore, ma regala almeno tre punizioni pericolose sulla trequarti. Unica nota lieta l'assenza di ammonizioni. 

D’Angelo 5,5 - Prestazione incolore, prova poche giocate, scarsi gli inserimenti in area senza palla. 

(39' st De Francesco sv). 

Tito 6 - Solito contributo sulla fascia sinistra, come Ciancio non si ferma mai. 

Fella 5 - Nel primo tempo gioca più per la squadra che per se stesso, sempre troppo lontano dalla porta avversaria finisce presto per essere annullato da Lancini e Marconi, sparendo dalla partita. 

(30' st Santaniello 5,5 - Prova a portar palla, ma non crea superiorità e pericoli). 

Maniero 5 - Cicca malamente un pallone comodo arrivato sui suoi piedi nel primo tempo. Mai pericoloso, prova negativa. 

(30' st Bernardotto 5,5 - Si muove senza destinazione e risultati).

All.: Braglia 5,5 - Il copione dell'Avellino era chiaro: evitare la sconfitta senza scoprire il fianco. Tutto buono fino a tre minuti dalla fine, ma troppo poco per impressionare il Palermo, palo di Ciancio a parte.